torna su
20/10/2020
20/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Palalottomatica, gara da 20 milioni per la concessione

Parte la corsa per lo sfruttamento dell'impianto. Previsto un restyling

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 22/09/2016 ore 15:20
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:36)

Parte la corsa per il Palalottomatica. Eur spa, la società controllata da Tesoro (90%) e partecipata dal Campidoglio (10%) ha infatti avviato la procedura per il nuovo affidamento della concessione dell’impianto realizzato per le Olimpiadi del 1960 su progetto di Pier Luigi Nervi e oggi sede di numerosi concerti. Un affare da 20,5 milioni di euro, tale è il valore complessivo della gara, al netto dell’Iva, con cui la spa guidata da Roberto Diacetti, proprietaria di gran parte del patrimonio immobiliare dell’Eur e fresca di ristrutturazione del proprio debito, punta ad affidare la gestione del Palazzo dello Sport per i prossimi sei anni. A una condizione, che il futuro concessionario avvi un articolato programma di ammodernamento e messa a norma dell’impianto.  

 

Fino a poco tempo fa l’impianto è stato dato in concessione al gruppo Forumnet, già gestore del Mediolanum Forum di Assago (Milano), mentre il nome deriva dal gruppo Lottomatica, che tra il 1999 e il 2003 eseguì importanti lavori di ristrutturazione, acquisendo il diritto di dare il proprio nome all’impianto. Ora però, scaduta la concessione, si riaprono i giochi per il rinnovo. Per aggiudicarsi la gestione e lo sfruttamento dell’impianto, il vincitore della gara dovrà garantire tra le altre cose la rimozione e la sostituzione di tutti gli infissi esterni, la sostituzione delle porte antincendio e il totale ammodernamento dell’impianto di illuminazione. Insomma, tutta la manutenzione ordinaria e straordinaria. Il tutto a fronte della possibilità di svolgere “le attività di erogazione di servizi sportivi e le attività connesse, compatibili con la normativa vigente, finalizzate allo sfruttamento dell’intero Palazzo ed aree esterne di pertinenza, come previsto dal progetto gestionale di offerta”. Quanto al valore della gara (scadenza del termine per le offerte il 25 ottobre), circa 20 milioni, è calcolata sulla base del fatturato che il concessionario otterrà in sei anni di sfruttamento dell’impianto. (G.Z)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23924 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014