torna su
27/10/2020
27/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Rifiuti, Galletti: il Campidoglio mi porti soluzioni

Il ministro dell’ambiente: ci sono troppe discariche in Italia

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 6/10/2016 ore 11:34
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:38)

Il Campidoglio continua a non cercare il ministero dell’Ambiente? “Non abbiamo segnali. Continua a non cercare l’aiuto del ministro, il che mi fa credere che sia tutto a posto. Mi auguro che sia così”. Così il ministro all’Ambiente, Gian Luca Galletti, a margine di una conferenza stampa, parlando della situazione dei rifiuti a Roma e rispondendo a chi chiedeva se il ministero è stato cercato dal Campidoglio per la gestione di questo tema.

 

“Credo – ha proseguito il ministro – che oggi in Italia ci siano già troppe discariche, poi ognuno, avendo le competenze per farlo, deciderà come meglio crede. Se qualcuno poi mi porta un piano ‘rifiuti zero’, come leggo sui giornali, io sarò pronto ad applaudire e imitarlo. Faccio solo notare che ancora nel mondo non c’è neanche un comune a rifiuti zero. Forse qualche impianto andrà fatto, come in tutti i paesi di Europa e come alcune regioni hanno già fatto”.

 

“Io – ha concluso Galletti – non voglio essere quello che propone le soluzioni, sono loro che devono trovare le soluzioni e me le devono portare al tavolo con la legge vigente. Ricordo che oggi è previsto un piano con la differenziata al 65% e un ricorso alla discarica massimo del 10%”. Così il ministro all’Ambiente, Gian Luca Galletti, a margine di una conferenza stampa, parlando della situazione dei rifiuti a Roma e dell’amministrazione capitolina. (Fonte Omniroma)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23981 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014