torna su
27/10/2020
27/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Maltempo nel Lazio: due morti e danni gravi anche a Roma

Il conto dei danni è pesantissimo dopo la tromba d'aria che si è abbattuta ieri

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 7/11/2016 ore 11:07
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:42)

Due persone sono morte per l’ondata di maltempo nell’hinterland romano, a nord del litorale romano: sono un giovane straniero di circa 20 anni morto a Ladispoli e un uomo di 61 anni deceduto a Cesano vicino al lago di Bracciano. Il giovane è stato colpito da un cornicione mentre l’uomo è stato schiacciato da un albero. A Roma “sono ripresi stamattina all’alba i sopralluoghi nei 15 municipi per rilevare e controllare le situazioni critiche a seguito delle avversità metereologiche di ieri. L’allerta meteo gialla diramata ieri dal Centro Funzionale Regionale termina alle 12 di oggi. Sempre a mezzogiorno, in Campidoglio, in collegamento con la Sindaca, faremo il punto con la Protezione Civile (che è ora a Cesano per ulteriore sopralluogo), il Corpo di Polizia Locale e i nostri uffici”. Lo scrive su Fb il vicesindaco di Roma Daniele Frongia.

 

Rimarrà chiusa oggi la scuola di via delle Pertucce a Tragliatella, nel nord del comune di Fiumicino, per le conseguenze del nubifragio. Sono caduti alcuni alberi e ci sono stati danni all’impianto elettrico della scuola. Inoltre, sono rimaste fino a tarda notte senza corrente molte abitazioni della zona di Pesce Luna, a Fiumicino, dopo che un fulmine ha centrato una cabina elettrica, incendiandola. Una palazzina sventrata, case scoperchiate, e ballatoi crollati a Ladispoli a causa della tromba d’aria. Ci sono stati disagi anche alla stazione ferroviaria. Danneggiata la caserma dei carabinieri.

 

Persone ferite, tetti scoperchiati, alberi caduti e allagamenti sul litorale romano colpito dalla violenta tromba d’aria e da un nubifragio. Il 118 ha soccorso diversi feriti: cinque persone residenti in due palazzine danneggiate dalla tromba d’aria a Ladispoli non sarebbero in gravi condizioni. Mentre alcune persone dell’altro stabile hanno raggiunto l’ospedale con mezzi propri. A Cerveteri, sempre sul litorale laziale, invece, il forte vento ha infranto la vetrata di un ristorante e due persone sono rimaste lievemente ferite e trasportate dal 118 in ospedale. Colpita da un albero anche un’ambulanza a Ladispoli e un’auto a Fiumicino.

 

La tromba d’aria che si è abbattuta sul litorale romano rientra tra gli eventi che sono considerati “imprevedibili”: l’allerta meteo era prevista, ci si aspettavano abbondanti precipitazioni ma non un fenomeno così devastante, arrivato dal mare. E’ quanto si apprende dalla Protezione Civile della Regione Lazio. Nel pomeriggio, ricordano dalla Regione, era stata diramata un’allerta meteo che indicava un codice ‘arancione’ sull’Appennino di Rieti, Aniene e Bacino del Liri, segno che la perturbazione si sta spostando verso il sud del Lazio. La Protezione civile del Lazio invita dunque i cittadini di quell’area a spostarsi solo in casi di vera necessità. Nel frattempo circa cinquanta squadre sono al lavoro, in particolare per caduta tegole, allagamenti, caduta di alberi o di cornicioni. In queste ore la Protezione Civile della Regione, tra gli interventi a sostegno dei terremotati e questa ultima ondata di maltempo, sta vivendo momenti di grande impegno a 360 gradi.

 

Allagamenti, alberi caduti e molte chiamate di soccorso ai vigili del fuoco: anche la Capitale fa i conti con i danni dopo il violento nubifragio che si è abbattuto sulla città nel pomeriggio. In diverse zone sono stati segnalati allagamenti e disagi per gli alberi caduti a causa del vento come sul lungotevere all’altezza di ponte Mazzini. Secondo quanto riferito dai vigili allagamenti sulla via Laurentina e sulla via Cristoforo Colombo e via Marmorata. Chiusa inoltre la via Ostiense, verso Piramide, nella corsia centrale. Allagamenti anche tra Portonaccio e la Tangenziale est e davanti alla Fao a piazza di Porta Capena.

 

“Anche se a distanza, siamo in contatto con la Protezione Civile per aggiornamenti. Al momento la situazione a Roma è monitorata”. Così la sindaca di Roma, Virginia Raggi, commenta da Cracovia – dove sta accompagnando gli studenti delle Capitale nel Viaggio della Memoria – il maltempo che si sta abbattendo in queste ore sulla Capitale. La capitale, nel pomeriggio, è stata colpita da un violento nubifragio.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23981 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014