torna su
24/10/2020
24/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Gianicolo, al via i lavori su Via Garibaldi

Impiegheranno 300 giorni per essere completati

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 11/11/2016 ore 10:10
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:43)

Prende il via il cantiere per la riqualificazione di Via Giuseppe Garibaldi, la storica strada che sale da Trastevere al Gianicolo, realizzata nel periodo compreso tra il 1865 e il 1868 su progetto dell’ingegnere Federico Arcangeli, e delle scalinate pedonali interne.

L’area oggetto dei lavori è caratterizzata da una vasta superficie naturalistica che viene attraversata dalla strada principale (via Garibaldi) e da percorsi pedonali. Ad essa fanno riferimento edifici storici importanti quali il complesso monumentale del Gianicolo, la chiesa di S.Pietro in Montorio (dall’antico nome del Colle Gianicolo), l’Accademia di Spagna. 

 

L’iter tecnico amministrativo che ha condotto oggi all’apertura del cantiere per l’esecuzione delle opere è stato particolarmente lungo e complesso.

Fin dal novembre 2013 – dichiara la Presidente del Primo Municipio Sabrina Alfonsi – nella consapevolezza delle gravi condizioni di insicurezza per  le centinaia di pedoni  che utilizzano quotidianamente  Via Garibaldi, per la quasi totale assenza di marciapiedi, e del degrado in cui versava la Rampa del Monte Aureo,  l’Amministrazione del Primo Municipio – trovandosi nell’impossibilità di realizzare le opere necessarie con le poche risorse economiche a disposizione nel proprio bilancio – ha richiesto a Roma Capitale un finanziamento specifico, pari a euro 1.200.000,00, per la riqualificazione di Via Garibaldi, compresa la Rampa, che per ragioni di sicurezza sarebbe stata interdetta al pubblico transito a partire dal mese di maggio 2014.”

Il Finanziamento richiesto è stato ottenuto nel mese di giugno 2014, con l’approvazione da parte dell’Assemblea Capitolina dell’atto : ” Modifiche ed integrazioni al Programma degli interventi per Roma Capitale di cui alla legge 396/1990″. Come da procedura connessa con questo tipo di finanziamento, la “Rimodulazione del Programma degli Interventi di Roma Capitale” ha richiesto la firma del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze.

In contemporanea ai passaggi amministrativi sopra descritti, l’Ufficio Tecnico del Primo Municipio procedeva alla redazione del progetto esecutivo, dopo aver effettuato numerosi sopralluoghi con le Soprintendenze e gli uffici competenti ad esprime il proprio parere, per una verifica preliminare della fattibilità dell’intervento.

Nel gennaio 2015 il Municipio ha consegnato il progetto al Dipartimento SIMU per la convocazione della Conferenza dei Servizi. La procedura del Comune per i progetti finanziati con Programma degli interventi per Roma Capitale di cui alla legge 396/1990 prevede infatti che sia il Dipartimento ad occuparsi di raccogliere i pareri e chiudere la conferenza dei Servizi. 

Soltanto nell’Ottobre 2015 il Dipartimento SIMU ha chiuso la Conferenza dei Servizi, con propria Determinazione Dirigenziale del 15.10.2015.

Il 9 Novembre 2015 il Municipio ha approvato il progetto e trasferito tutta la documentazione al Segretariato generale del Comune di Roma per la gestione delle procedure di gara, di verifica dei requisiti delle imprese, di aggiudicazione definitiva e firma del contratto con l’impresa risultata vincitrice dell’appalto.

 

Da Presidente del Primo MunicipIo, da trasteverina e da turista della mia città sono felice per l’apertura di questo cantiere”continua la Presidente Alfonsi “Si tratta di una riqualificazione importante per uno dei luoghi storici più simbolici della città, che negli ultimi anni ha subito un forte degradoun’opera che abbiamo fortemente voluto, andando a cercare i finanziamenti  e superando le difficoltà legate ad un iter tecnico-amministrativo estremamente complesso a causa della frammentarietà delle competenze. Oggi finalmente, a quasi tre anni di distanza dall’avvio del procedimento, l’Amministrazione del Municipio è finalmente in grado di dare inizio ai lavori. Importanti soprattutto le opere che aumentano l’accessibilità e la sicurezza, come la riqualificazione delle scalinate che tagliano trasversalmente la via – molto utilizzate dai pedoni e dai turisti – e della Rampa di Monte Aureo, o la Via Crucis che collega direttamente la parte bassa di Via Garibaldi con Piazza S. Pietro in Montorio”.

 

“Il progetto prevede anche un percorso protetto e sicuro che dalla Rampa di Monte Aureo conduce alla “latrina romana”, sito di interesse storico e artistico che in questo modo sarà reso visitabile per la prima volta” aggiunge Tatiana Campioni, che nel corso del precedente mandato, in qualità di assessore ai Lavori Pubblici del Municipio, ha seguito tutta la fase istruttoria del progetto fino alla sua approvazione.

 

Stefano Marin, Presidente della Commissione Lavori Pubblici del Municipio I, commenta “per me che sono nato e cresciuto a Trastevere, la scalinata era il modo in cui da ragazzini raggiungevamo velocemente il Gianicolo. Grazie all’impegno del Municipio con questi lavori restituiamo alla città un passaggio finalmente riqualificato”.  

 

I lavori previsti in appalto riguarderanno il rifacimento del sottofondo e del manto di copertura della strada nel tratto compreso tra Piazza S. Pietro in Montorio e Via Mameli, l’abbattimento delle barriere architettoniche, il rifacimento del sistema di raccolta delle acque pluviali, il rifacimento di alcuni tratti del muro di sostegno; la realizzazione di un marciapiede lungo tutta la via per assicurare la sicurezza dei pedoni; la riqualificazione e messa in sicurezza delle quattro rampe che tagliano trasversalmente la via, compresa la Rampa di Monte Aureo, e la Via Crucis, Importo totale al lordo del ribasso d’asta 1,2 milioni di euro. Durata prevista dei lavori 300 giorni.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23961 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014