torna su
24/10/2020
24/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Giornata mondiale contro la violenza sulle donne: ecco gli eventi

Incontri al I Municipio, corsi di autodifesa e proiezione di film

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 24/11/2016 ore 10:06
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:44)

Primo appuntamento della Rassegna di eventi “Sui gradini del Cielo”, promossa dal Primo Municipio di Roma in occasione della Giornata Internazionale contro la Violenza sulle donne che si celebrerà venerdì 25 novembre. A partire dalle 17.30, presso il Centro Giovani Municipale di Via della Penitenza, 35, si svolgerà l’incontro – dibattito “Generi e nuove generazioni, percorsi possibili contro la violenza”, aperto ai cittadini e alle associazioni del territorio.

 

“Un’occasione per fare il punto su quello che si sta facendo e ciò che bisognerebbe fare per contrastare questo fenomeno, che non sembra voler diminuire” dichiara in una nota stampa Sabrina Alfonsi, la Presidente del Primo Municipio. “Ci vogliono risorse certe per garantire servizi a sostegno delle vittime e il buon funzionamento dei centri anti-violenza, che oggi sono stati costretti a chiudere o lavorano in condizioni di estrema difficoltà a seguito del taglio di fondi deciso dalla nuova amministrazione capitolina poco dopo il suo insediamento. La politica deve fare la sua parte, ma l’atteggiamento dei 5 Stelle appare sconcertante. In XI Municipio qualche giorno fa è stata bocciata una mozione che impegnava il Presidente e la Giunta Municipale a promuovere iniziative in occasione della giornata del 25 novembre e a richiedere alla Regione Lazio e al Comune di Roma le relative risorse. La Presidente e la Vice Presidente della Commissione delle Elette del Primo Municipio, le Consigliere Flavia De Gregorio e Sara Lilli, hanno scritto una lettera alla Sindaca Raggi con richiesta di chiarimenti in merito a questo grave episodio, e un impegno a fornire risposte concrete rispetto alle azioni che Roma intende mettere in campo per contrastare la violenza di genere” conclude la Presidente.

 

Oltre a Sabrina Alfonsi partecipano all’incontro  di oggi pomeriggio Francesca Del Bello (Presidente del II Municipio), Brunella Fraleoni e Sabrina Frasca (Differenza Donna ONG), Monica Pasquino (Associazione Scosse), Pina Adorno (Presidente della Consulta Cittadina Permanente dei Consultori Familiari), Gianluca Tomei (Centro Aggregazione Giovanile Matemù CIES), Maddalena Vianello (curatrice ultimo numero Leggendaria), Cecilia D’Elia (Cabina di regia regionale per la prevenzione e il contrasto della violenza contro le donne), Cinzia Guido (Assessora alla Cultura del Municipio Roma I Centro), Lucrezia Colmayer (assessora alle pari opportunità Municipio Roma II), Flavia De Gregorio (Presidente Commissione Elette Municipio Roma I centro).

 

Al termine dell’incontro si svolgerà l’anteprima dello spettacolo teatrale “Sui gradini del cielo. A Sara”di e con Isabel Russinova, ispirato alla vita di Sara Di Pietrantonio, la giovane uccisa dal fidanzato la primavera scorsa a Roma. La versione integrale dello spettacolo concluderà la nostra settimana di iniziative, il prossimo 28 novembre al Teatro Palladium.

 

Alle ore 15.30 presso la Casa del Cinema, Summerside International, realtà attiva nella promozione cinematografica internazionale, in collaborazione con la Delegazione del Québec a Roma e l’Ambasciata del Canada in Italia, presenterà il film “ANNA”, per sottolineare l’importanza di parlare e riflettere su due terribili piaghe quali la violenza sulle donne e la tratta degli esseri umani. Al termine della proiezione del film, alle ore 17.30 si terrà un dibattito, moderato dalla giornalista Elena Martelli, al quale parteciperanno illustri rappresentanti delle Istituzioni, degli Enti Locali, e delle associazioni a sostegno e a difesa della condizione femminile.

Interverranno:

–         Veronica Nicotra | Segretario Generale ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani)
–         Paola Lattes | Vice Presidente Telefono Rosa
–         Laura Vassalli | Responsabile delle relazioni esterne Telefono Rosa
–         Daniela Amalia Renosto | Delegata del Québec a Roma
–         Louis Saint-Arnaud | Consigliere | Relazioni Esterne e Promozione degli interessi | Ambasciata del Canada in Italia
–         Anna Mouglalis | attrice e protagonista del film
–         Loretta Bondi | BeFree cooperativa sociale contro tratta, violenze e discriminazioni
–         Lia Migale | Direttivo della Casa Internazionale delle Donne
–         Delegazione del Ministero degli Affari Esteri | Ufficio cooperazione Internazionale

 

“ANNA” di Charles-Olivier Michaud con Anna Mouglalis, Pierre-Yves Cardinal e Pascale Bussières ci trasporta in un universo dominato dallo sfruttamento e dalla violenza.

La pellicola affronta il tema difficile dell’asservimento della donna nei paesi asiatici, ma è anche il ritratto di una donna traumatizzata ma al tempo stesso risoluta nella sua volontà di vendetta. Il film uscirà nelle sale italiane nei primi mesi del 2017 distribuito da Distribuzione Indipendente.

Anna, nota fotoreporter, si trova in Asia per un reportage sulle giovani donne vittime della tratta degli esseri umani perpetrata dalle Triadi asiatiche. Anna si spinge troppo oltre e si scontra con un mondo ostile. Verrà rapita e subirà le stesse sevizie delle giovani donne asiatiche, oggetto del suo reportage. Segnata a vita, Anna inizia un percorso nel quale la violenza è inevitabile. Sulla sua strada incontra Sam, una guida che interverrà in maniera determinante sul suo destino. « ANNA » un’immersione viscerale in un mondo inedito e pericoloso in cui non ci si può fidare di nessuno.

 

Arriva anche a Roma, fino al 30 novembre, “Colpita, Affondato”, iniziativa promossa dalla Fikbms (Federazione italiana Kickboxing, Muai Thai, Savate e Shoot Boxe) e patrocinata dalla Polizia di Stato, in occasione del 25 novembre, Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Corsi e stage gratuiti di autodifesa dedicati alle donne verranno organizzati nelle strutture sportive aderenti alla Federazione in tutta Italia, proprio per sensibilizzare sulla violenza nei confronti del sesso femminile.

 

“Abbiamo sviluppato un sistema di autodifesa misto che attinge da diversi sport da combattimento e dalle arti marziali. Lo scopo non è trasformare le donne in ‘supereroi’ ma insegnare loro poche ma efficaci tecniche che permettano di evitare molestie e o aggressioni”, spiega Adolfo Bei, responsabile del settore difesa personale della Fikbms. “In questo – prosegue -, siamo supportati anche da psicologici in grado di offrire suggerimenti sul fronte comportamentale per gestire gli effetti dell’adrenalina e della paura che subentrano in caso di aggressione”.

 

La paura, infatti, non sempre è un ostacolo: se controllata nel modo giusto, può migliorare la reattività sia in termini di difesa sia di fuga. E nel caso sia necessario affrontare l’aggressore anche una penna, un mazzo di chiavi, la borsa o una bottiglia d’acqua possono aiutare a sventare un attacco se utilizzati nel modo giusto. Non serve praticare sport da combattimento, basta apprendere alcune semplice regole studiate sulla base dell’effettivo potenziale di difesa della donna, facendo leva, quindi, sulla velocità e sulla tecnica anziché sulla forza fisica.

 

“Ogni anno ‘Colpita, affondato’ registra sempre più adesioni”, continua Donato Milano, presidente della Fikbms. “Ma lo sport, oltre ad offrire alle donne strumenti concreti per potersi difendere di fronte a un’aggressione, può e deve fare di più, promuovendo valori positivi, a cominciare dal rispetto”. L’elenco completo delle strutture che tra il 18 al 30 novembre aderiranno all’iniziativa è disponibile sul sito ufficiale della Federazione, www.fikbms.net. 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23961 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014