torna su
07/04/2020
07/04/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Golden Gala 2018, le stelle dell’atletica tornano stasera a Roma

La tappa della Diamond League all’Olimpico, fra i protagonisti le medaglie olimpiche Sandra Perković, Karsten Warholm, Sam Kendricks, e Mariya Lasitskene

Avatar
di Chiara Laganà | 2018-05-31 31/05/2018 ore 17:08

Alcuni degli atleti protagonisti al Golden Gala in posa, da destra Karsten Warholm, Alessia Trosta, Mariya Kuchina-Lasitskene, Sandra Perković ed Emma Coburn © foto di Giancarlo Colombo/A.G.Giancarlo Colombo

È tutto pronto allo Stadio Olimpico per il Golden Gala 2018, la tappa della Diamond League della IAAF arriva a Roma in uno degli eventi più seguiti e amati dell’atletica leggera, giunto alla sua 38esima edizione. Sono tante le stelle dell’atletica leggera attese questa sera all’Olimpico, fra loro ci sono moltissimi medaglie olimpiche e tanti atleti italiani.

Dedicato a Pietro Mennea, il Golden Gala di quest’anno potrebbe proprio vedere il suo record italiano sui 100 metri attaccato da uno degli azzurri in gara: Filippo Tortu. Tortu scenderà in pista nella gara più rapida insieme a lui in pista l’argento mondiale Christian Coleman che cercherà di battere il connazionale Ronnie Baker. Nella gara regina, anche l’altro italiano Marcell Jacobs. 

Le stelle non sono finite qui, molte le medaglie che scenderanno nella pista dell’Olimpico: la croata Sandra Perković, medaglia d’oro a Londra 2012 e Rio 2016 nel lancio del disco, potrebbe replicare le vittorie del 2013 e del 2015, ma se la vedrà con la cubana Denia Caballero, una delle poche atlete in grado di batterla. Fra gli uomini ritroviamo Piotr Malachowski che dovrà contenere gli assalti del lituano Andrius Gudzius. A contendersi la vittoria finale anche i fratelli tedeschi Christopher e Robert Harting, l’argento mondiale Stahl e il bronzo Finley.

Nel salto con l’asta maschile, il bronzo di Rio 2016, l’americano Sam Kendricks se la vedrà con il Piotr Lisek e e il canadese Shawnacy Barber (i tre atleti sono andati in giro per il centro della Capitale) e l’oro e l’argento olimpico Thiago Braz e Konstandinos Filippidis. 

Grandi emozioni nei 400 metri ostacoli donne con un’altra olimpionica di Rio, Dalilahj Muhammad, e le veterane del Golden Gala Georganne Moline e la giamaicana Janieve Russell. Anche le europee, in questa gara, se la vedranno con le altre: la scozzese Eilidh Doyle, la svizzera Sprunger e in gara ci saranno anche le primatiste azzurre. Nella stessa gara, al maschile, grande attesa per il campione del mondo, il norvegese Karsten Warholm, insieme a lui, tutto il podio dell’ultimo mondiale: Yasmani Copello e Kerron Clement.

Grandi speranze azzurre nel salto in alto femminile, con la nostra Alessia Trost a vedersela con la super favorita Mariya Kuchina-Lasitskene, insieme agli argenti olimpici Levchenko e Demireva. Sfide anche nei 3000 siepi donne: riflettori accesi sulla keniana Hyvin Kiyeng Jepkemoi e la favorita Emma Coburn, co-favorita.

Negli 800 metri uomini, spazio alle nuove leve keniane: Wycliffe Kinyamal e Kipyegon Bett contro talenti provenienti da tutto il mondo. Moltissime le medaglie in gara nel salto in lungo al maschile, dove ci sarà una gara di altissima qualità guidata da campione olimpico Jeff Henderson. Fra i campioni anche l’italiano Kevin Ojiaku.

Nei 100 ostacoli donne, torna Dawn Harper-Nelson, l’atleta ha vinto le ultime quattro edizioni del Golden Gala. Speranze azzurre anche nei 400 metri donne, dove ritroviamo l’argento dei mondiali di Londra, l’atleta del Bahrain Salwa Eid Naser e la nostra Libania Grenot, due volte campionessa d’Europa, al quarto Golden Gala. Nella gara al maschile, troviamo lo statunitense Fred Kerley e il qatariano Haroun. 

Nel 200 femminili, spazio all’ivoriana Marie-Josée Ta Lou mentre nei 1500 uomini, ritroviamo l’oro e l’argento della rassegna iridata di Londra Elijah Manangoi e Timothy Cheruiyot. Come sempre a chiudere i riflettori del 38esimo Golden Gala saranno i 3000 siepi al maschile dove ritroviamo moltissimi grandi atleti: l’olimpionico e campione del mondo Conseslus Kipruto e il francese Mahiedine Mekhissi.

Tutti gli italiani in gara
Disco Donne: (Daisy Osakue (Sisport)
Disco Uomini: (Hannes Kirchler (Carabinieri)
400 metri ostacoli donne: Ayomide Folorunso (Fiamme Oro) e Yadisleidy Pedroso (Aeronautica)
Salto in alto donne: Alessia Trost (Fiamme Gialle), Elena Vallortigara (Carabinieri)
400m ostacoli uomini: José Bencosme (Fiamme Gialle), Mario Lambrughi (Atl. Riccardi Milano 1946)
800 metri uomini: Giordano Benedetti (Fiamme Gialle)
Salto in lungo uomini: Kevin Ojiaku (Fiamme Gialle)
400 metri donne: Maria Benedicta Chigbolu (Esercito), Libania Grenot (Fiamme Gialle), Raphaela Lukudo (Esercito)
400 m uomini: Davide Re (Fiamme Gialle)
200 m donne: Irene Siragusa (Esercito)
100 m uomini: Marcell Jacobs (Fiamme Oro), Filippo Tortu (Fiamme Gialle)
1500 metri uomini: Mohad Abdikadar (Aeronautica), Yeman Crippa (Fiamme Oro)
3000m siepi uomini: Yohanes Chiappinelli (Carabinieri)

Sono ancora disponibili biglietti a questo link

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
748 articoli

Giornalista, Truffaut mi ha fatto innamorare del cinema. Scrivo anche di TV, arte, serie TV, disabilità e musica

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014