torna su
25/02/2021
25/02/2021

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Paura a Villa Pamphjli, cani randagi attaccano una donna

la denuncia di Rinaldo Sidoli, responsabile centro studi del Movimento Animalista. Campidoglio: “solidarietà a donna ferita, vogliamo combattere randagismo con due bandi di gara”

Avatar
di Redazione | 2018-06-18 18/06/2018 ore 16:10

Un parco a Roma

“Una donna è stata aggredita ieri mattina da tre cani randagi mentre passeggiava con il suo cane a Villa Pamphjli”. Così in una nota Rinaldo Sidoli, responsabile centro studi del Movimento Animalista, presieduto dall’on. Michela Vittoria Brambilla.

“Roma è diventata – prosegue – la Capitale del degrado e dell’insicurezza. La colpa è della sindaca Raggi che non garantisce i controlli nei parchi urbani e non applica la Legge Regione Lazio 21 ottobre 1997 n. 34. Il fenomeno del randagismo si argina con delle politiche di responsabilità e non con tagli indiscriminati. Gli animali vaganti sono in continuo aumento nell’Urbe. Non è ancora emergenza, ma potrebbe diventarlo”.

“Esprimiamo la nostra vicinanza ed auguriamo una pronta guarigione alla signora e al cucciolo che ieri sono stati aggrediti da cani di grossa taglia all’interno del parco di Villa Pamphilj. Stiamo verificando le segnalazioni pervenute, dalle quali emerge che probabilmente si tratta di cani già visti all’interno della villa, sfuggiti al controllo della proprietaria, e non di cani randagi”. Lo comunica in una nota il Comune di Roma.

“Contrastare efficacemente il randagismo è un nostro obiettivo. Recentemente – prosegue la nota – abbiamo pubblicato due bandi di gara del valore complessivo di 340.000 euro finalizzati alla prevenzione del fenomeno attraverso la sterilizzazione e il contrasto del randagismo di ritorno (abbandono) attraverso azioni integrate. Un primo bando destina 150.000 euro alle sterilizzazioni, alle chippature e al censimento, mentre il secondo, da 190.000 euro, riguarda i grandi interventi chirurgici. I servizi medico-veterinari verranno affidati per 36 mesi a veterinari e strutture operanti nel territorio romano. L’assessora alla Sostenibilità ambientale Pinuccia Montanari ha sottolineato che è fondamentale garantire l’incolumità dei cittadini nel rispetto degli ecosistemi e di tutte le specie viventi. La sterile polemica ed i falsi allarmismi rischiano di produrre reazioni di zoofobia ed intolleranza proprio nei confronti degli animali”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24935 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014