torna su
19/11/2019
19/11/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Raggi al Circo Massimo: dobbiamo difenderci dalla restaurazione

Ricordata lotta al clan Spada e impegno per Atac e aperture asili nido. Bagno di folla nella visita agli stand. Incontri con il Vicepremier Di Maio e i ministri Costa e Toninelli.

Avatar
di Redazione | 2018-10-21 21/10/2018 ore 9:07

“Bentornati a Roma un giorno di festa, di partecipazione, di slancio verso il futuro. Nove anni fa è partita la nostra rivoluzione. Nove anni fa abbiamo iniziato a costruire un’Italia a 5 Stelle”. Così la sindaca di Roma Virginia Raggi su Fb postando il suo intervento video a Italia a 5 Stelle.

“Siamo partiti avendo 5 punti che per noi sono e restano la nostra guida – ha precisato – Acqua pubblica; mobilità sostenibile; sviluppo; connettività e ambiente. Le nostre 5 stelle. Nove anni fa nessuno ci credeva. Dicevano che eravamo dei folli, che le nostre erano idee strampalate. Ora, però, siamo al governo e – cosa più importante – stiamo realizzando i nostri sogni. Stiamo mantenendo le promesse che ci eravamo fatti tanti anni fa. Non abbiamo mai tradito noi stessi. È una rivoluzione che parte dal basso e che noi dobbiamo portare avanti e difendere da chi vuole la restaurazione del passato, da chi non vuole scalfire i privilegi dei soliti noti. Da chi ha provato a privarci della capacità di immaginare un futuro diverso per la nostra nazione. Sono i brontoloni, sono quelli pronti sempre a lamentarsi; a prospettare un futuro negativo. Quelli che distruggono e non costruiscono mai. In Sicilia si utilizza un’espressione meravigliosa per definirli: sono i nemici della contentezza”, continua Raggi, intervenuta alla giornata di apertura delle Kermesse politica a 5 Stelle al Circo Massimo, dove  ”un bagno di folla” l’ha accompagnata nel giro degli stand.

La prima cittadina della capitale non ha mancato di sottolineare l’eredità di una città e di un Paese depredati. ” I barbari – ha detto – sono loro. Noi ci prendiamo onere e onore di ricostruire dalle loro macerie e ce lo prendiamo con orgoglio. Noi non ci arrendiamo mai”. In particolare, rilevato di non essersi arresi di fronte alle minacce del clan Spada, la sindaca ha ricordato l’azione di contrasto fermissima nei confronti di una famiglia che il Tribunale di Roma nei giorni scorsi ha definito mafiosi. ”Con la nostra polizia – ha aggiunto sempre su Fb – abbiamo liberato alcuni appartamenti occupati abusivamente proprio da loro”.

Virginia Raggi ha fatto riferimento anche al rilancio dell’Atac e all’apertura di nuovi asili.  ”Stiamo salvando – ha affermato – la più grande azienda pubblica d’Europa acquistando 600 nuovi autobus al posto di quelli vecchi di 18 anni che ci hanno lasciato. Mentre chiudevano gli Ospedali sulle spalle dei più deboli, noi abbiamo aperto decine di asili nido”. Nel corso della visita al Circo Massimo la sindaca si è fermata a parlare con diversi ministri a 5 stelle del Governo con i quali ha in corso iniziative per essere affiancata nell’ardua ”ricostruzione” della Capitale:  dal vicepremier Luigi Di Maio, al ministro dell’ambiente Sergio Costa, che ha invitato a un evento del 26 ottobre p.v.,  fino al responsabile dei Trasporti, Danilo Toninelli.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
21563 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014