torna su
19/04/2021
19/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Referendum Atac, Verdone: “Romani, andate a votare”

L’attore e regista lancia un video-appello per la consultazione dell’11 novembre

Avatar
di Redazione | 2018-11-2 2/11/2018 ore 12:41

Carlo Verdone

L’attore e regista Carlo Verdone ha lanciato un video-appello ai cittadini romani per andare a votare il referendum sull’Atac, il prossimo 11 novembre. Le dichiarazioni di Verdone sono state  lanciate in esclusiva su Facebook dalla pagina ‘E questo è un minuto’ di Alessandro Geraldini, e poi rilanciato su twitter dai Radicali Italiani, promotori della consultazione diretta.

”L’11 novembre c’è un referendum importante del quale molti romani non sanno assolutamente niente. Invece è importante che vadano a votare, possono votare si o possono votare no, ognuno la pensa come è giusto che la voglia pensare. Però è un referendum sull’Atac, e la cosa mi sembra abbastanza seria perché ultimamente l’Atac ha avuto, e ci ha dato, ha dato soprattutto a tanti cittadini che usufruiscono dei mezzi, tante difficoltà” – ha esordito l’attore romano.

 

Carlo Verdone – Romani l'11 novembre andate a votare

Oggi il mio minuto vale (e dura) doppio perché con me c'è il grandissimo Carlo Verdone, che ricorda a noi Romani di andare a votare l'11 novembre per il Referendum consultivo sulla liberalizzazione del servizio pubblico, quindi sul monopolio dell'ATAC – il referendum è stato proposto dai Radicali Roma. #BastAtac Mobilitiamo RomaPer saperne di più sul referendum visita http://mobilitiamoroma.it

Pubblicato da E questo è un minuto di Alegì su Mercoledì 31 ottobre 2018

 

“E’ un’azienda che ha dei grossi problemi – ha continuato Verdone – quindi è arrivato il momento che la pubblica amministrazione, non deve privatizzare, ma deve dare delle concessioni, affinché si possa fare una gara. Cioè, la città deve essere come divisa in lotti, e ogni lotto deve essere gestito in qualche modo da una concessionaria. E la pubblica amministrazione controllerà che tutto vada nel migliore dei modi. E secondo me la cosa più importante è che ne guadagneranno i cittadini in qualità, in efficienza, in sicurezza dei mezzi”, ha continuato, concludendo: “Quindi secondo me è un referendum importante, proprio per rendere questa città alla pari di altre città di livello europeo. Perché noi siamo molto molto indietro. Quante immagini di autobus incendiati abbiamo visto? Rotti, in mezzo alla strada, trainati. No, non si può più andare avanti cosi, francamente. E quindi mi sembra un referendum importante ed invito tutti ad andarci, poi ognuno voterà quello che si sente di votare. E cosa importante – conclude – è che chi lavora nell’ Atac dovrà chiaramente essere riassunto, attraverso nuove forme, nuove forme che si stabiliranno attraverso queste ipotetiche concessioni. Non dovranno restare disoccupati, questo è importante”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
25315 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014