torna su
11/12/2019
11/12/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

A Roma minori più svantaggiati in periferia

Il 71% di chi ma meno di 17 anni vive in quartieri periferici, con grande difficoltà negli spostamenti e nell’istruzione

Avatar
di Alg | 2018-11-16 16/11/2018 ore 14:53

Sempre più minori nelle periferie

A Roma il 16% della popolazione ha meno di 17 anni, ma di questi minori troppi vivono in periferia. Infatti quasi il 71% abita in quartieri periferici. Secondo infatti l’ultima ricerca di Save the Children 244.000 ragazzi sotto i 14 anni abitano in aree con indice di centralità inferiore a 1, ovvero che non attraggono flussi di pendolari. 

Il dato percentuale di Roma è di molto superiore a quello di altre città, come Cagliari (35,61%), Milano (43,2%), Napoli (61,6%), Palermo (58,5%).

Il problema  è che troppi minori, per studiare, sono costretti a spostarsi, con lunghi tempi per il trasporto. Si tratta di aree urbane cresciute in prevalenza durante gli intensi flussi migratori interni  al Dopoguerra, segnate dalla presenza di edilizia residenziale pubblica e in pochi casi fa quartieri di edilizia abusiva. 

E sembra che più sei in periferia,  meno possibilità hai di aumentare le tue competenze,. All’interno di una stessa città, l’acquisizione delle competenze scolastiche da parte dei minori segna un divario sconcertante. A Napoli, i 15-52enni senza diploma di scuola secondaria di primo grado sono il 2% al Vomero e quasi il 20% a Scampia, a Palermo il 2,3% a Malaspina-Palagonia e il 23% a Palazzo Reale-Monte di Pietà, mentre nei quartieri benestanti a nord di Roma i laureati (più del 42%) sono 4 volte quelli delle periferie esterne o prossime al GRA nelle aree orientali della città (meno del 10%). Ancora più forte la forbice a Milano, dove a Pagano e Magenta-San Vittore (51,2%) i laureati sono 7 volte quelli di Quarto Oggiaro.

La presenza di minori era uno dei criteri per dare il reddito di inclusione. Per Bankitalia, circa 27 mila famiglie nesono beneficiari nel Lazio pari all’1,2% della popolazione. Il dato laziale e’ inferiore alla media italiana (1,8%). L’importo medio dell’assegno e’ di 289 euro contro i 305 euro della media nazionale. Nel Lazio, aggiungono gli economisti della Sede di Roma guidata dal Direttore Luigi Mariani, il 12% delle famiglie vive in una condizione di poverta’ relativa. 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
874 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014