torna su
18/12/2018
18/12/2018

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Condomini sociali per i clochard: il progetto del Campidoglio 

Già individuate due strutture in zona Termini e a San Lorenzo

di Redazione | 2018-12-7 7/12/2018 ore 15:00

Colle Oppio tra clochard e incuria

Condomini sociali per dare un tetto e servizi di accoglienza ai clochard, alle “persone persone senza dimora” e in situazione di “grave emarginazione”. E’ la nuova iniziativa lanciata dal Campidoglio che, guardando ad esperienza in altre parti d’Europa, punta a superare il tradizionale sistema di assistenza per i senza tetto, toglierli dalla strada e dar loro una vera e propria casa.

Il Comune a 5 Stelle ha avviato una gara europea a procedura aperta per “l’affidamento in gestione di servizi sperimentali per il contrasto alla grave emarginazione adulta”. “Si tratta di un altro tassello per comporre un sistema integrato di gestione coordinata delle questioni legate all’accoglienza e all’inclusione sociale. Puntiamo su modalità sperimentali e sull’adozione di interventi innovativi, mutuando le migliori prassi utilizzate anche in altri Paesi”, ha spiegato l’assessora al sociale Laura Baldassarre.

Si prevede la gestione di alloggi, “veri e propri condomini sociali”, per persone in condizione di marginalità e l’elaborazione di programmi personalizzati di accompagnamento, cura e reinserimento sociale e lavorativo. La struttura individuata per tale servizio è già nella disponibilità di Roma Capitale: qui un appartamento potrà ospitare più di una persona, ma in numero limitato, per non creare “dormitori”, spiegano da Palazzo Senatorio. Il progetto finanzierà le spese quotidiane per la gestione degli appartamenti, parte delle spese personali degli ospiti e delle spese di vitto e percorsi di formazione e reinserimento.

“Agli ospiti verrà offerta una presa in carico improntata all’accompagnamento verso una progressiva autonomia, prevedendo un intervento comunale sulle spese vive a tre scaglioni: 100% i primi sei mesi e 70% per la restante parte dell’anno”, spiega il Comune. Sempre in questo quadro progettuale si prevede, per la prima volta a Roma, la sperimentazione di una struttura abitativa orientata ai principi dell”Housing First’, pensata soprattutto per quei senza tetto che devono affrancarsi da patologie legati dipendenze. Sia per i condomini sociali, sia per ‘l’housing first’ sono già stati individuate due strutture, in zona Termini e San Lorenzo

print

A proposito dell'autore

17810 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014