torna su
20/01/2019
20/01/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Freddo: appello di Sant’Egidio per la raccolta di coperte

L’invito a non restare indifferenti davanti alla morte di due clochard a Roma e Milano. In arrivo ondata di gelo artico

di Redazione | 2019-01-3 3/01/2019 ore 9:30

La morte, in una sola giornata, di due senza dimora, a Roma e Milano, “invita tutti a non restare indifferenti nel tentativo di evitare che l’ondata di freddo prevista – e il clima rigido che ci attende fino alla fine dell’inverno – provochi nuove vittime. Ognuno può intervenire, aiutando in diversi modi”. Per questo la Comunità di Sant’Egidio ha lanciato un appello urgente per portare coperte, cappelli di lana, sacchi a pelo ed altri generi di conforto utili ad affrontare il gelo notturno o anche per aggiungersi ai volontari che già effettuano le loro visite itineranti ai senza dimora. 

A partire da oggi sarà possibile farlo a Roma, ogni sera, dalle 19 alle 20, recandosi in via Dandolo 10.

Dopo la morte dei due clochard a Roma (un polacco, riverso senza vita su una panchina) e a Milano (un romeno trovato nei pressi dell’ospedale Fatebenefratelli, dove era ricoverato e dimesso il giorno prima), il timore è che il gelo in arrivo possa provocare nuove vittime.

“Si tratta di un gesto che non solo aiuta a salvare chi è in pericolo, ma contribuisce ad umanizzare le nostre città”, spiega Sant’Egidio. “Ciò non toglie l’obbligo per le istituzioni di salvaguardare la vita dei cittadini più deboli, i senza dimora, calcolati in poco più di 50 mila in Italia”, aggiunge. In tante città “si può e si deve fare di più allargando, soprattutto in questi giorni, l’ospitalità notturna” che – solo per fare un esempio – a Roma si limita a soli 335 posti in più per la stagione invernale rispetto ai 2.500 già disponibili (di cui 1.500 circa offerti dalle associazioni) mentre sono quasi 8 mila le persone che nella Capitale dormono all’aperto o in sistemazioni precarie”.

Anche la Croce Rossa denuncia la situazione di “vera emergenza” e Medicina solidale chiede di prolungare l’apertura della metro per dare ospitalità a chi non ha un tetto.

Nei prossimi giorni è previsto l’arrivo di un’ondata di gelo artico sull’Italia che porterà con sé venti forti e nevicate, soprattutto al centro-sud, e il drastico calo delle temperature su tutto il territorio.

print

A proposito dell'autore

18202 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014