torna su
19/04/2019
19/04/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Festa della SS Lazio, scontri nella notte: 7 agenti feriti

Un ultras arrestato e tre denunciati. “Io rispondo dei comportamenti della società, non dei singoli comportamenti di pseudo-tifosi” ha detto Lotito

Avatar
di Redazione | 2019-01-9 9/01/2019 ore 10:30

E’ di un tifoso arrestato e altri 3 denunciati il bilancio al momento degli scontri della scorsa notte durante i festeggiamenti dell’anniversario della Lazio a Roma. Si tratta di appartenenti alle frange ultras e nei loro confronti verranno emessi provvedimenti di Daspo.

E’ in corso la visione delle immagini girate dalla polizia scientifica per l’identificazione di altri responsabili. Otto gli agenti feriti con una prognosi dai 4 ai 20 giorni. Poco dopo la mezzanotte un gruppo di 300 tifosi della Lazio, dopo essersi travisato ha iniziato un fitto lancio di bottiglie, bombe carta, pietre ed altri oggetti contro le forze dell’ordine che hanno effettuato una carica di alleggerimento, nel corso della quale sono stati utilizzati lacrimogeni e si è fatto ricorso all’uso dell’idrante

“Io rispondo dei comportamenti della società, non dei singoli comportamenti di pseudo-tifosi. Come ha detto il ministro Salvini la responsabilità è personale”. Così il presidente della Lazio, Claudio Lotito, dopo gli scontri avvenuti la notte scorsa tra ultras e forze dell’ordine in occasione delle celebrazioni per l’anniversario della fondazione del club biancoceleste. “Per me i tifosi sono quelli che partecipano in modo appassionato alla vita della squadra del cuore nel rispetto delle regole, tutto gli altri fanno delle scelte diverse e ne risponderanno”

 

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
19514 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014