torna su
25/06/2019
25/06/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Sindaco Amatrice contro Anci: decide nostro futuro senza consultarci

Il primo cittadino contro la “nomina di un rappresentante in Cabina di regia sul terremoto non condivisa con amministratori locali”

Avatar
di Redazione | 2019-01-10 10/01/2019 ore 12:10

Il crollo di una palazzina durante il terremoto del 24 agosto 2016 (Amatrice)

“Oggi è ufficiale la notizia che girava da giorni, alla quale non volevo credere. L’Anci Lazio ha nominato un proprio rappresentante nella Cabina di regia sul terremoto centro Italia, senza alcuna condivisione con i sindaci”. Così in un post sulla sua pagina Facebook, il sindaco facente funzione di Amatrice (Rieti) Filippo Palombini.

“La Cabina di regia – aggiunge il sindaco del comune reatino colpito dal sisma del 2016 – ovvero lo strumento politico che decide il nostro futuro, fino ad ora composto dal commissario e dai presidenti di Regione, era stato modificato con il Decreto Genova nel quale è stato diminuito il potere delle Regioni (giusto o sbagliato che sia) ed integrata la rappresentanza dei territori colpiti con la presenza di amministratori comunali, uno per Regione, nominati dalle Anci regionali. Beh, ci aspettavano di essere chiamati dall’Anci, ci aspettavamo di essere coinvolti in questa scelta, ci aspettavamo che i sindaci finalmente potessero, davvero, individuare il loro rappresentante in Cabina di Regia come promesso, ci aspettavamo che i Comuni più colpiti potessero essere nella stanza dei bottoni. Invece no! Le solite logiche di scelte basate sui favoritismi e sui personalismi della politica, scelte fatte lontano dai territori e dalla gente, scelte che continuano ad allontanare le istituzioni dai cittadini che soffrono e che hanno bisogno di risposte. Io non mi sento più rappresentato da questa gente”.

“E se non lo sono io – aggiunge Palombini -, che rappresento una comunità, non lo siete nemmeno voi! Ho sentito molti altri sindaci e so che la pensano come me. Ci ribelleremo. Chiederemo insieme e con forza che tali nomine vengano ridiscusse, altrimenti non riterremo più la Cabina di Regia uno strumento che possa rappresentare le nostre istanze, e le porteremo direttamente nelle sedi opportune. Noi sindaci, con la gente”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
20440 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014