Categorie: News da Roma

Fiumicino, nuova mobilitazione contro discarica a Pizzo del Prete

Venerdì 18 gennaio previsto un coordinamento dei comitati "a difesa di una delle ultime zone incontaminate dell'agro romano"

Nuova mobilitazione dei comitati di Fiumicino contro la discarica nella zona di Pizzo del Prete, individuata tra le ipotetiche aree idonee nella mappa della Città metropolitana consegnata alla Regione.

L’appuntamento è per venerdì prossimo, alle 18, alla Casa della partecipazione di Maccarese, dove ci sarà un incontro di coordinamento tra le associazioni e i comitati cittadini firmatari del “Manifesto delle Consulte, delle Associazioni dei Comitati e delle ProLoco del Comune di Fiumicino” del giugno 2017.

“Pizzo del prete non si tocca. Non basta un Comitato da solo per portare avanti una lotta lunga e complicata – scrive il comitato Mobastapizzodelprete – A seguito della nuova determina della Città Metropolitana del 20 dicembre 2018 che ribadisce una mappa delle aree bianche dove localizzare impianti di smaltimento dei rifiuti e che non recepisce in alcun modo le osservazioni motivate dei Comuni di Cerveteri e Fiumicino e della Sovrintendenza belle arti Etruria Meridionale, crediamo sia necessario un incontro di allineamento tra Associazioni e Comitati cittadini firmatarie del Manifesto delle Consulte: obiettivo, attivare iniziative di contrasto a questa determina che, se assunta all’interno del piano regionale rifiuti, consentirà – conclude il Comitato – la localizzazione di tali impianti all’interno di una delle ultime frazioni incontaminate dell’agro romano, area di altissimo pregio naturalistico, archeologico, ambientale, area dove l’agricoltura di qualità, assieme alle strutture turistiche, ha avuto in questi anni un incremento esponenziale”.

Su Facebook, lo stesso comitato Mobastapizzodelprete mostra la mappa del territorio della Città Metropolitana con le zone bianche e le zone vincolate, scrivendo a commento: “Cerchiate in rosso trovate le varie zone bianche (quelle che secondo i cartografi sono libere da vincoli), scarabocchiate in blu a grandi linee ci sono le aree dove con specifici interventi di attenzione progettuale (presenza di vincoli particolari di vario tipo) comunque sarebbe possibile la localizzazione degli impianti secondo la città metropolitana. Notare l’isolotto alla foce del Tevere”.

Stampa
Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Casapound: scontri di piazza fra polizia e antifascisti

Casapound a Genova fra lacrimogeni e cariche durante un comizio

8 ore fa

Per la procura di Roma è corsa a tre, favorito il pg Viola

A lui 4 voti in commissione, uno a testa per Creazzo e Lo Voi

9 ore fa

Heinz Plasmon: no comment su vendita ma Latina cresce (+10%)

Ad The Kraft Heinz Company, continua dialogo aperto con Mise

10 ore fa

Eur, rapina in strada per mamma Zaniolo. Indagini in corso

La donna è stata avvicinata intorno a mezzogiorno da due rapinatori in scooter in viale dell’Aeronautica: costretta a consegnare il…

9 ore fa

Diffamò il fratello in tv, a processo Silvio Muccino

Lo ha deciso il giudice dell'udienza preliminare di Roma

10 ore fa

Comunali: Lazio rinnova metà sindaci, 10 le città ‘big’

Al voto anche Tivoli e Civitavecchia, sarà test per coalizioni

11 ore fa

Grande successo di “OBOR Exhibition 2019” alla Fiera di Roma

la manifestazione dedicata alla cooperazione commerciale tra Italia e Cina e al piano di sviluppo economico cinese One Belt One…

11 ore fa

Scontro Cafarotti-commissione, “stop delibera ambulanti”

"deve essere ritirata". Protesta ambulanti a via dei Cerchi contro spostamento bancarelle

12 ore fa

Multiservizi, la Lega non molla e marcia sul governo

Il presidente della commissione Lavoro alla Regione Giannini (Lega) a Radiocolonna: "pronti ad andare al ministero, attivare subito le clausole…

12 ore fa

Rifiuti: per Roma spettro sciopero a fine giugno

Non c'è solo il nodo impianti. L'azienda "è da mesi senza guida e da due anni senza bilanci approvati".

12 ore fa

Questo sito utilizza cookie.