torna su
23/07/2019
23/07/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Svastica e offese su saracinesca circolo Pd in centro a Roma

Astorre, solidarietà per vile gesto. Casu, odio fascisti non ci fermerà

Avatar
di Redazione | 2019-01-30 30/01/2019 ore 18:00

Una scritta offensiva, uno ‘smile’ e uno scarabocchio simile a una svastica sono stati trovati questa mattina sulla saracinesca della sede del Partito democratico di via dei Cappellari 69, nel centro storico di Roma. A pubblicare la foto su Facebook il segretario regionale del Pd Lazio Bruno Astorre. “Purtroppo – scrive il senatore – se si semina vento arriva la tempesta”.

“Esprimo piena solidarietà e vicinanza da parte mia e di tutto il Pd Lazio al segretario del Circolo di via dei Cappellari, Fabrizio Barbone, agli iscritti e attivisti che sono stati vittima di offese di stampo neonazista”. Lo scrive in una nota il segretario del Pd Lazio Bruno Astorre. “E’ evidente che i circoli dem danno fastidio per la loro attività nei territori – aggiunge – e per essere sempre più punti di riferimento democratici e aperti a tutti i cittadini, a difesa dei loro diritti e di progetti per i quartieri e le comunità. Ci auguriamo che al più presto – conclude Astorre – possano essere individuati gli autori di un gesto stupido quanto vile”.

“Ancora un insulto e una svastica, ma l’odio dei nuovi fascisti non ci fermerà mai. Solidarietà a tutti gli iscritti del Partito Democratico I Municipio e avanti con il nostro impegno”. Lo afferma il segretario romano del Pd Andrea Casu. “Domani tutti nella sezione PD Centro Storico per onorare insieme Settimia Spizzichino ebrea romana e unica donna sopravvissuta al rastrellamento del Ghetto di Roma!”, conclude Casu.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
20652 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014