torna su
24/04/2019
24/04/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Manuel dall’ospedale, “tornerò più forte di prima”

Innumerevoli messaggi di affetto al ragazzo. Domani fiaccolata

Avatar
di Redazione | 2019-02-9 8/02/2019 ore 19:00
(ultimo aggiornamento il 9 Febbraio 2019 alle ore 9:07)

Davanti al cellulare sorride. L’emozione tradisce la sua voce. Ringrazia tutti per la “calorosità” e promette di tornare “più forte di prima”. Manuel ha 19 anni, da sei giorni è nel reparto di terapia intensiva del San Camillo, colpito da un proiettile che non era per lui. Un colpo di pistola che ha mandato in frantumi il suo futuro, paralizzandolo per sempre. Dal letto d’ospedale lancia un messaggio di ringraziamento, affidato al telefonino del presidente della Federnuoto,

Paolo Barelli. “Come potete sentire dalla voce sto bene, non mi aspettavo tutta questa calorosità da parte vostra – dice confondendo le parole -, mi avete fatto emozionare. Se potessi vi abbraccerei a uno a uno, tutti quanti. Io ora vado avanti per la mia strada. Vedrete che torno più forte di prima. A presto, un abbraccio a tutti quanti”.

Un messaggio di 40 secondi per ringraziare chi in questi giorni ha dimostrato il proprio affetto nei suoi confronti. Davanti alla sua stanza in ospedale continuano ad alternarsi gli amici di sempre, i compagni di allenamento in vasca. Ragazzi come lui, sorridenti, che aspettano di vedere Manuel, salutarlo e abbracciarlo dopo l’incubo di quella notte. Ieri a salutarlo è arrivato anche l’ex stella del nuoto azzurro, Massimiliano Rosolino. Uno dei tanti campioni che in questi giorni hanno inviato messaggi d’affetto a Manuel e ai suoi genitori.

La pagina Facebook creata dalla Federnuoto “TutticonManuel” li raccoglie uno per uno, da Filippo Magnini a Gabriele Detti, passando per i campioni paralimpici come Francesca Porcellato e Giusy Versace. Domani pomeriggio, a una settimana dalla notte in cui Manuel è stato colpito dal proiettile fuori dal pub dove stava trascorrendo la serata con amici e fidanzata, il quartiere dell’Axa si ritroverà in piazza per una fiaccolata a sostegno della giovane promessa del nuoto azzurro. L’appuntamento, al quale si annuncia una massiccia partecipazione, è a piazza Eschilo, proprio dove due balordi in scooter hanno distrutto per sempre la vita di un 19enne. (Fonte Ansa).

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
19562 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014