torna su
23/07/2019
23/07/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Batman vs Wonder Woman, nuovo scontro Raggi-Salvini

Viminale,136 nuovi poliziotti in città.Sindaca,da me 1000 vigili

Avatar
di Redazione | 2019-04-17 16/04/2019 ore 21:32
(ultimo aggiornamento il 17 Aprile 2019 alle ore 9:01)

Il sindaco di Roma Virginia Raggi e il ministro dell'Interno Matteo Salvini

Matteo Salvini, alias ‘Batman’, contro Virginia Raggi, in arte ‘Wonder Woman’. Tra una battuta e uno sfottò, lo scontro politico – molto reale – tra il leader della Lega e la sindaca a 5 Stelle assume i connotati di un duello tra super-eroi sulla Capitale. “Come ministro dell’Interno per Roma manca solo mi metta il mantello di Batman”, aveva ironizzato ieri il titolare del Viminale. A cui oggi risponde, a tono, la prima cittadina: “Se Salvini è Batman per aver portato 136 poliziotti in più allora io sono Wonder Woman per aver assunto oltre 1000 vigili”. Il riferimento è ai dati divulgati in giornata dal Viminale sulle risorse e le forze dell’ordine in campo per la Capitale: con i fondi del decreto sicurezza la città ha ottenuto 9,53 milioni di euro dal 2018 al 2020. Con ‘Scuole sicure’ ha beneficiato di più di 724mila euro per la vigilanza anti-pusher nei pressi delle scuole. Da ottobre 2018, a Roma sono stati inviati 136 poliziotti in più e nel piano di riorganizzazione è previsto l’arrivo di altri 844.

Il Ministero ricorda anche che con l’operazione ‘Strade sicure’, a febbraio sono stati inviati 39 militari, che portano a 1.989 le forze armate presenti in loco. Dopo giorni di polemiche tra la Lega e il Movimento 5 Stelle sullo stato della città e il debito storico, tanto basta a scatenare nuovi affondi. “L’arrivo a Roma di 136 nuovi poliziotti, annunciata dal ministro dell’Interno Matteo Salvini, è una notizia positiva.

Tuttavia mi domando perché una tale novità debba essere accompagnata da squilli di tromba, sino a diventare uno strumento di campagna elettorale a Roma, peraltro fuori stagione”, tuona l’assessore capitolino al Personale Antonio De Santis. Mentre il capogruppo a 5 Stelle in Comune, Giuliano Pacetti, punzecchia: “Daje Mattè la strada è quella giusta. Devi applicarti di più! Mi sa che anche stanotte nun ce dorme. Porello!”. Mentre sui social dei pentastellati romani rimbalzano addirittura i ‘travestimenti’ dei due da personaggi dei fumetti, Salvini ribatte: “A me piaceva Robin, quello un pò più sfigato, sto un pò dietro”. Il titolare del Viminale interviene al congresso della Legacoop che, peraltro, ha visto la partecipazione anche della Raggi: “Oggi ho comunicato i numeri con cui il ministero dell’Interno ha rinforzato Roma con agenti, poliziotti, telecamere, scuole sicure, strade sicure e sgomberi. Io mi posso occupare di ordine pubblico, non posso raccogliere l’immondizia o riparare le metropolitane o riparare le buche nelle strade”. In tempi record anche i dem entrano nel ‘ring’: “Gli unici supereroi sono i romani che ogni giorno assistono alle liti tra Lega e 5Stelle”, l’affondo del segretario regionale Bruno Astorre.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
20652 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014