torna su
22/10/2019
22/10/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Ponte dedicato a deportata cambia nome, Agenzia si scusa

Roma, ribattezzato su totem, è intitolato a Settimia Spizzichino

Avatar
di Redazione | 2019-05-2 2/05/2019 ore 18:00

Da Ponte Settimia Spizzichino a Ponte della Garbatella. Succede nella Capitale, almeno sui totem del Car sharing curati da Roma Servizi per la Mobilità. Un errore che non è passato inosservato e ha ricevuto le critiche del minisindaco di zona e della nipote di Settimia Spizzichino, deportata il 16 ottobre 1943 durante il rastrellamento del ghetto di Roma, assieme a due sorelle e una nipotina. Settimia fu l’unica a tornare.

Un errore riconosciuto anche dalla stessa Agenzia che si scusa e che provvederà a correggere la dicitura entro sette giorni. In mattinata Amedeo Ciaccheri, presidente del Municipio Ostiense-Garbatella, aveva annunciato una lettera alla sindaca Virginia Raggi e all’assessore alla Mobilità Linda Meleo per chiedere di correggere l’errore: “Spero si tratti solo di una disattenzione del Campidoglio.

Sarebbe l’ennesima, non mi stupisco più di nulla ormai. E’ comunque un fatto grave ribattezzare quel ponte che ricorda un punto di riferimento per la nostra comunità, Settimia Spizzichino. Sarebbe inoltre un gesto accurato scrivere alla famiglia di Settimia Spizzichino e ammettere ch è stato fatto un errore che rischia di offendere la memoria del nostro territorio”. Sul piede di guerra la nipote di Settimia Spizzichino, Carla Di Veroli, che sul suo profilo facebook aveva scritto: “Come erede testamentaria di Settimia Spizzichino, unica donna tornata dalla retata del 16 ottobre 1943 dell’ex Ghetto di Roma, chiedo di modificare le paline dove Ponte Settimia Spizzichino, approvato dalla Commissione Toponomastica del Comune di Roma e inaugurato (purtroppo) dal sindaco Alemanno viene indicato come Ponte della Garbatella.

Nel caso questo ‘errore’ non sarà corretto, mi riservo di adire alle vie legali nei confronti dell’Atac e del Comune di Roma”. Immediate le scuse “alla cittadinanza e agli eredi della famiglia Spizzichino” da parte di Roma servizi per la Mobilità: “L’azienda provvederà alla correzione, entro la prossima settimana, dei primi dei 57 totem, quelli nel quartiere Garbatella. A seguire si procederà sugli altri”. Il vicesegretario del Pd del Lazio Enzo Foschi si dice contento che l’errore sarà corretto – “cosa che verificheremo” -, ma ammonisce: “Resta l’incredibile realtà di un’amministrazione che dimostra per l’ennesima volta una grande superficialità o, al peggio, di non conoscere affatto la città e la sua storia”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
21343 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014