torna su
18/07/2019
18/07/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Cooperazione allo Sviluppo, con Exco 2019 Roma è Capitale

Alla Fiera di Roma si incontrano associazioni e imprese. Il ministro Costa e il viceministro Del Re: l’Italia vuole tornare ad essere protagonista

Avatar
di Alg | 2019-05-15 15/05/2019 ore 15:52

A Roma la Fiera della Cooperazione allo Sviluppo

Roma per tre giorni diventa la capitale europea della cooperazione allo sviluppo. Dibattiti e incontri tra azienda e Ong alla Fiera di Roma fino a venerdì, per dire che grazie allo scambio Nord-Sud ci possono essere nuove opportunità di sviluppo per tutti.

L’Italia nei fatti però e’ il Paese del G7 che nel 2018 ha registrato il calo piu’ significativo negli aiuti allo sviluppo rispetto all’anno precedente, il 15% in meno. Questo calo e’ dovuto in buona parte alla ridotta spesa per l’accoglienza di rifugiati e richiedenti asilo. È la fotografia tracciata a Exco 2019 dall’Asvis, l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile, che riunisce oltre 160 istituzioni e reti della societa’ civile.

Ma il vicepremier Di Maio risponde: “Abbiamo investito risorse sempre maggiori nell’aiuto pubblico allo sviluppo. Oggi siamo il quarto donatore fra i Paesi del G7 (a pari merito con il Canada in termini percentuali), ma siamo anche consapevoli che si tratta di un punto di partenza e non di arrivo: il nostro obiettivo e’ quello di raggiungere lo 0,30 per cento entro il 2020, nella direzione dell’impegno dello 0,7 per cento previsto dall’Agenda 2030”.

“L’Italia crede fortemente nella cooperazione globale e aspira ad assumerne la leadership. Per questo abbiamo da tempo avviato e stiamo ora intensificando l’attivita’ di cooperazione del ministero dell’Ambiente, soprattutto nei confronti dei Paesi piu’ vulnerabili di tutti i continenti”, ha dichiarato il ministro dell’Ambiente Sergio Costa intervenendo a Exco 2019.

Il viceministro  agli Affari esteri e per la cooperazione internazionale Emanuela Del Re ha aggiunto che l’Italia continuera’ a visitare paesi dell’Africa per stabilire rapporti “diretti e duraturi”, e prevede di farlo prossimamente in Kenya, Angola o Sudan.

Secondo il presidente della Croce Rossa italiana Francesco Rocca, “negli ultimi anni la cooperazione  italiana ha risalito i gradini bassi in cui eravamo scesi una decina di anni fa, quando eravamo fanalino di cosa del mondo. Oggi giochiamo un ruolo diverso, siamo tornati a investire in cooperazione e speriamo che questo trend non venga interrotto ma anzi sia implementato”. 

Quanto alla Cri, “siamo un partner non solo del ministero degli Esteri e dell’Agenzia Italia per la cooperazione allo sviluppo, ma mettiamo a disposizione anche oltre 150 anni di esperienza in Italia come nel resto del mondo. Oggi siamo attivi in molti paesi, l’ultima emergenza che stiamo affrontando e’ in Mozambico. Insomma- conclude Rocca- Croce Rossa e’ a pieno titolo all’interno di questa fiera”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
782 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014