torna su
23/01/2021
23/01/2021

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Sospeso l’870 per Bambin Gesù: quando la Raggi annunciava più bus per la linea

Ieri sospesa la linea per l’ospedale pediatrico di cui la sindaca annunciava il rafforzamento

Giacomo Di Stefano
di Giacomo Di Stefano | 2019-06-25 25/06/2019 ore 9:00

Trentotto nuovi bus attivi sul territorio di Roma per rinfoltire la flotta dei mezzi a disposizione di Atac. Alcuni dei quali utilizzati per servire quelle linee, 870 e 115, utili a collegare l’ospedale pediatrico Bambin Gesù.

“Il Gianicolo – spiegava a suo tempo la sindaca di Roma, Virginia Raggi – era proprio uno dei luoghi nei quali sentivamo la necessità di dover ripristinare il servizio, così da aiutare sia i lavoratori che i pazienti ad accedere in modo più regolare al Bambino Gesù”.

Questo valzer di annunci e di dichiarazioni risale a fine febbraio, con la notizia rilanciata da giornali romani e dal sito ufficiale del Bambin Gesù. Ovvero il portale che viene consultato da chi ha bisogno di informazioni anche su come raggiungere l’ospedale:

Ebbene, il blogger Trasporti Romani s’è accorto che, nella giornata di ieri, la linea 870 non solo non era potenziata dai nuovi bus ma è stata addirittura sospesa , come confermato da un tweet di Infoatac:

a

Un disagio che capita non in un periodo qualsiasi, ma a ridosso dello sciopero di 24 ore che oggi provocherà lo stop della circolazione per bus e metro. Una due-giorni tremenda per chi avrà bisogno di raggiungere l’ospedale pediatrico, costretto ad affidarsi al trasporto pubblico non di linea (taxi o NCC) o a fare grandi camminate sotto il sole e con 36°C di temperatura.

Stampa

A proposito dell'autore

Radiocolonna, Il Messaggero, Wired Italia. Tecnologia, politica e cronaca di Roma.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014