torna su
05/08/2020
05/08/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Rinascente Tritone, su abusi edilizi annullati atti del Comune

Il Consiglio di Stato boccia l’intervento del Campidoglio e del Mibact per mettere al sicuro il grande magazzino dalla causa intentata dai vicini di casa

Avatar
di Redazione | 2019-10-3 3/10/2019 ore 12:30

Rinascente di nuovo bocciata. Il Consiglio di Stato ieri ha infatti annullando gli atti del dipartimento Urbanistica capitolino e dal Mibact che avrebbero dovuto mettere al sicuro il grande magazzino dalla causa intentata dai vicini di casa, che lamentano (causa cubature del maxi-store) la perdita della vista su San Pietro.

La vicenda si trascina da anni. Il Consiglio di Stato si era già espresso annullando il vecchio permesso di costruire. Ieri – riporta il dorso locale di Repubblica – la sentenza che ha confermato come Comune e Sovrintendenza (con gli atti di marzo e aprile 2018) non abbiano aggiunto niente di nuovo rispetto agli abusi già contestati dai magistrati. Anzi, riproponendo le stesse motivazioni – spiega Repubblica – per i giudici possono essere accusati di “violazione del giudicato”.

A guidare le fila degli agguerriti residenti di via dei Due Macelli c’è Paolo Savona, ex ministro per gli Affari europei del governo giallo verde e oggi presidente Consob.

Al grande magazzino di via del Tritone – inaugurato nel 2017, dopo 11 anni di lavori –  gli inquilini del palazzo di fianco contestano la realizzazione di 4.000 metri quadri, compresi la terrazza che avrebbero tolto loro la vista su San Pietro. Da ieri possono quindi tornare a chiedere che siano demoliti e recuperare così la vista perduta.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23380 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014