Categorie: News da Roma

Roma, Salvini accelera su candidato sindaco

Spunta ipotesi primarie. E Pacetti (M5S), risponde ironico: “Aspettiamo la prossima puntata di #SalviniChiacchierone e il candidato sindaco senza nome"

 

Dopo la schiacciante vittoria in Umbria, il centrodestra inizia ad affilare le armi per vincere anche nella Capitale. E, come capita sempre più spesso di recente, è il leader della Lega, Matteo Salvini, a lanciare per primo la sfida: “Per fare il sindaco di Roma in maniera più efficace rispetto sia a Marino che alla Raggi qualche idea in mente ce l’ho, ma non posso fare nomi perché non sarebbe rispettoso nei confronti dei romani – rivela a Rtl 102.5 -. Prima li aspetto a firmare per mandare a casa Raggi e poi ricostruiamo questa splendida città che è non gestita, sporca, caotica come non l’ho vista mai”.

Dal Campidoglio, a strettissimo giro, risponde il capogruppo del M5s Giuliano Pacetti, che dai suoi social ironizza postando una foto del noto gioco da tavolo ‘Indovina Chi’: “È Gildo! Matteo Salvini dice che ha un candidato sindaco per Roma ma il nome non lo può dire…. Ha il cappello? Ha la barba? Chi è su Matteo, diccelo! Guarda che Babbo Natale non è disponibile. Aspettiamo la prossima puntata di #SalviniChiacchierone e il candidato sindaco senza nome”.

Per Salvini, che anche domani proseguirà il suo ‘tour’ per la città, è “un dovere morale offrire un’altra scelta a romani. Chi la dura la vince! Se Raggi si ricandidasse? Sbagliare è umano, perseverare è diabolico”, incalza. Ma sul nome del candidato sindaco, l’ex ministro dell’Interno – intervistato in serata anche da Radio Radio – non si sbilancia: “Si stanno facendo avanti tante persone, non serve solo il nome, serve la squadra”. Se nella riflessione che si sta aprendo nel centrodestra romano (Lega-FdI e FI) spunta anche l’ipotesi di affidare l’ardua scelta alle primarie, il leader del Carroccio preferirebbe subito “un nome condiviso da tutta la coalizione. In questo caso – dice – si potrebbe anche fare a meno delle primarie”. Ma l’accordo – che, a questo punto, si potrebbe chiudere più agevolmente su un profilo civico e ‘terzo’ – è ancora tutto da tessere e, inevitabilmente, sarà condizionato dalle dinamiche nazionali e regionali.

Fratelli d’Italia, infatti, da sempre rivendica la sua presenza a Roma e ambirebbe a dettare la linea con un suo rappresentante (dopo il passo indietro di Giorgia Meloni, già circolano i nomi del parlamentare romano Fabio Rampelli o del capogruppo comunale Andrea De Priamo). Ma Salvini sottolinea il peso del suo partito anche nella Capitale: “Con la Lega primo partito in provincia di Roma, mi sembra che – ovviamente facendo squadra – abbiamo qualche responsabilità in più nella buona scelta…con la forza di non aver mai amministrato a Roma e di poter partire ex novo con idee nuove e persone nuove”.

Quindi, su un eventuale ripensamento di Meloni nella corsa al Campidoglio, il leader del Carroccio taglia corto: “Mi sembra che l’abbia già fatto e che non abbia particolare intenzione di rifarlo, mi sembra giusto e rispettoso guardare altrove”. Insomma, non è affatto detto che, alla fine, a correre per il Campidoglio, non sia proprio un esponente della Lega.
In questi ambienti c’è chi non rinuncia all’idea di candidare Giulia Bongiorno, nonostante le chiusure arrivate da più parti, o Barbara Saltamartini, sebbene di recente il suo impegno si sia spostato dalla Capitale all’Umbria. Tra i rumors di giornata anche il nome di Alfredo Mantovano, politico e magistrato che ricoprì la carica di sottosegretario agli Interni nel governo Berlusconi.

Stampa
Condividi
Pubblicato da Mca

Articoli recenti

Covid, oltre 2 mila casi nel Lazio è la prima volta

17 i decessi, 25 mila i tamponi

2 ore fa

Roma: Camera di Commercio, eletta la Giunta

Tagliavanti, completato il rinnovo degli organi

3 ore fa

Gaia e Camilla: slitta sentenza, riconvocati testi

Il giudice ascolterà anche periti che hanno svolto consulenze

3 ore fa

Covid: Ispi, isolare gli anziani ridurrebbe molto la mortalità

Da qui l'idea "dell'isolamento selettivo delle fasce di popolazione più a rischio".

4 ore fa

Covid: Germania, tutta Italia zona a rischio eccetto Calabria

Anche il Vaticano è entrato nella lista delle zone a rischio del Robert Koch Institut

4 ore fa

Atac, da ieri disattivata (per un po’ di giorni) la geolocalizzazione dei bus

L’annuncio di Roma Mobilità: la causa è un aggiornamento congiunto dei propri sistemi

7 ore fa

Picco contagi nel quartiere Trieste

In 21 giorni si è passati da 155 a 291 positivi. Pesano scuole e movida

8 ore fa

L’esercito scende in campo: 19 squadre a supporto drive-in Lazio

Stamattina allo Spallanzani è iniziata la formazione dei team composti da un ufficiale medico e due sottufficiali infermieri del Coi

9 ore fa

Ristoratori e albergatori romani chiedono aperture fino alle 22

Assoturismo stima perdite per il comparto da oltre 900 milioni. Oggi l’incontro con Zingaretti per la proroga degli orari di…

10 ore fa

Arrestato il sindaco di Artena

Operazione all'alba dei carabinieri vicino Roma. 22 gli indagati per illeciti

10 ore fa

Questo sito utilizza cookie.