Categorie: News da Roma

Trenta, mio marito ha presentato rinuncia per la casa

“Pur essendo tutto regolare”, precisa l’ex ministra. Intanto ieri la procura militare di Roma si è mossa per accertare eventuali irregolarità

“Mio marito, che è il titolare dell’alloggio, pur essendo tutto regolare e non essendoci nulla che ci debba far sentire in imbarazzo, per salvaguardare la serenità della famiglia, sta presentando istanza di rinuncia per l’alloggio, l’ha già fatto .Spero che questo atto di amore serva a tacitare la schifezza mediatica che è caduta su di me”. Lo ha detto intervistata da Radio 24 l’ex ministra della Difesa, Elisabetta Trenta.

Intanto ieri la procura militare di Roma si è mossa per accertare eventuali irregolarità nella vicenda dell’alloggio di servizio dell’ex ministra della Difesa Elisabetta Trenta.

Sempre ieri, il leader M5S Luigi Di Maio aveva definito “inaccettabile” che Trenta mantenesse la casa. E attacchi all’ex titolare della Difesa erano arrivano anche da Pd e Forza Italia.

Lei si era difesa dicendo che “ormai la casa è stata assegnata a mio marito e in maniera regolare. Per quale motivo dovrebbe lasciarla? Io avevo bisogno di un alloggio più grande”. Il consorte è il maggiore dell’Esercito, Claudio Passarelli, addetto alla segreteria del Segretario generale della Difesa – Direttore centrale degli armamenti, generale Nicolò Falsaperna. A lui – sostiene su fb l’ex ministra – è passato l’alloggio di servizio al centro di Roma (zona San Giovanni) in precedenza assegnato come alloggio di rappresentanza a Trenta, che aveva tre mesi di tempo dalla cessazione del suo incarico di Governo per lasciarlo.

L’apertura di un fascicolo d’indagine, spiega il procuratore militare Antonio Sabino, è un “atto dovuto” dopo le notizie di stampa; al momento non ci sono né indagati né ipotesi di reato. “Faremo tutti gli accertamenti del caso – aggiunge – per sgomberare ogni dubbio, anche da un punto di vista amministrativo”.

Al momento si tratta di una indagine, ribadisce, di puro carattere conoscitivo. E della vicenda potrebbe occuparsi anche la magistratura ordinaria, visto che un esposto è stato presentato alla procura di Roma dal Sindacato dei militari per chiedere di “esperire tutti gli accertamenti del caso in ordine alla individuazione di tutte le possibili fattispecie di reato che dovessero essere individuate”.

Stampa
Condividi
Pubblicato da Redazione

Articoli recenti

Covid: da oggi Lazio sospende prima dose

Nella regione 1303 casi, Rt in calo sotto 1

10 ore fa

Alitalia a terra con Ue e crisi di governo

Prima i chiarimenti dell'Ue, ora la richiesta di cambio brand. E infine la crisi di governo

10 ore fa

Roma 2021: Astorre (Pd), mai con Raggi, valuteremo idee Polverini

Fassina a Astorre: elezioni comunali non sono X Factor

11 ore fa

Maxi blitz contro la ‘ndrangheta. Perquisita la casa di Cesa a Roma

Il segretario dell'Udc si dimette ma si dice estraneo ai fatti

13 ore fa

Omicidio Vannini, legali Ciontoli ricorrono in Cassazione

Il settimanale Giallo: capofamiglia si proclama innocente

12 ore fa

Sanità, Corte dei Conti: milioni di euro sprecati all’Umberto I

"Solo per compiacere la Giunta di turno". Forte gap Nord Sud in uso risorse

12 ore fa

Usa, Biden e Harris hanno giurato. Le prime sfide: vaccino e razzismo

“In qualche modo ritorneremo”, ha detto Donald Trump nel suo discorso di addio

16 ore fa

Stop ai vaccini nel Lazio: “pochi giorni, per garantire i richiami”

Dopo che la casa farmaceutica americana Pfizer ha annunciato un rallentamento nella distribuzione

16 ore fa

Lazio, ecco il progetto per il recupero dei capannoni dismessi

Ieri la presentazione in Camera di Commercio da parte del commissario straordinario per il consorzio industriale unico

17 ore fa

Recovery plan: 8 mld per Roma, ma Raggi ne aveva chiesti 25

I fondi serviranno al completamento della linea C della metro, alla chiusura dell'anello ferroviario e al potenziamento dell'acquedotto del Peschiera

18 ore fa

Questo sito utilizza cookie.