torna su
11/04/2021
11/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Baldo degli Ubaldi verso riapertura, Barberini non pervenuta

Sui social la rabbia dei residenti, navette bloccate da traffico tra Cornelia e Valle Aurelia

Avatar
di Redazione | 2020-01-9 9/01/2020 ore 10:35

photo credit: Sergio D’Afflitto licenza CC: https://creativecommons.org/licenses/by-sa/4.0/deed.it

Disagi nelle prime ore del mattino nei quartieri interessati dalla chiusura delle stazioni Baldo degli Ubaldi e Cornelia della linea A della metropolitana. Sui social gli utenti si lamentano dei tempi di percorrenza delle navette che devono affrontare il traffico del quadrante da via Boccea a via Baldo degli Ubaldi.

“Oggi 8.35 appena salito nella navetta largo boccea direzione Cipro – scrive Mimmo su Facebook -. La vedo tragica. Stiamo a 11 minuti e ancora stiamo a piazza Irnerio”. Dopo un po’ aggiunge “ora a 35 minuti e ancora non arriviamo a Valle Aurelia. Siamo praticamente in ostaggio”.

Tra i commenti sulla pagina Facebook del Comitato Aurelio Roma XIII, c’è anche chi scrive “si fa prima a piedi” e chi sottolinea “ieri a piedi ho superato due navette imbottigliate nel traffico”. Alcuni testimoni hanno riferito poi che nell’ora di punta, tra le 8 e le 9, la stazione Battistini “era praticamente presa d’assalto”.

La riapertura della stazione Baldo degli Ubaldi però è imminente, come annunciato ieri da Atac in commissione Mobilità del Campidoglio. Il 20 gennaio poi partiranno i lavori stradali sulla canna nord della galleria Giovanni XXIII e su Facebook, Sergio commenta: “Con la chiusura della galleria Giovanni XXIII la situazione si aggraverà ulteriormente. Programmazione parola sconosciuta”.

Esito positivo per i controlli alle scale mobili della stazione Baldo degli Ubaldi della linea da parte dei tecnici del Mit. Ieri, Gianni Nicastro, direttore di esercizio di Atac garantiva che “sarà possibile riaprire la stazione nel giro di un giorno”.

Per quanto riguarda la stazione Cornelia invece una riapertura non sarà possibile prima della fine di aprile. Stando al cronoprogramma degli interventi, reso noto da Nicastro, sono previste “14 settimane di lavoro a partire dal primo gennaio scorso”. A termine degli interventi poi bisognerà procedere a verifiche e collaudi di rito che normalmente richiedono 10 o 15 giorni.

Resta invece complessa la situazione della stazione di Barberini chiusa dal marzo 2019 e nella quale i lavori sulle scale mobili sono iniziati a settembre scorso a seguito del dissequestro. La stazione avrebbe dovuto riaprire, in uscita, prima di Natale ma ad oggi è ancora chiusa. Atac ha confermato che la ditta Otis sta procedendo “alla sostituzione di un disco sulla scala mobile che non ha superato il collaudo” e che “il termine di questo intervento è previsto al 24 gennaio”.

La riapertura in uscita della stazione di Barberini, quindi, è stimabile intorno alla metà di febbraio a fronte di esito positivo del collaudo. Il ripristino completo dell’esercizio pubblico invece non è stimabile. Su 2 delle 4 scale mobili non sono iniziati i lavori, e non è ancora disponibile un cronoprogramma degli interventi.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
25260 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014