torna su
01/10/2020
01/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Apre a Roma nuovo centro di accoglienza per Piano Freddo

Si trova nel municipio I: è stato ristrutturato grazie ad Acer e sarà gestito dalla Croce Rossa

Avatar
di Redazione | 2020-02-7 7/02/2020 ore 16:30

Questa mattina è stato presentato il nuovo Centro di accoglienza per il Piano Freddo del municipio Roma I. Il Centro si trova in via Sabotino n. 4, in un immobile comunale di competenza municipale, ed è stato realizzato all’interno di locali ristrutturati grazie all’intervento di Acer. La nuova struttura sarà gestita da personale e volontari della Croce Rossa di Roma, che provvederà anche a fornire cena e prima colazione, ed è in grado di ospitare per la notte 12 persone.

“L’accoglienza e il supporto durante il periodo invernale alle persone che vivono per strada – dichiara la presidente del Municipio I, Sabrina Alfonsi – rappresentano un grande tema in questa città, sul quale ci siamo molto impegnati in questi ultimi anni per dare il nostro contributo concreto al piano freddo predisposto dal Comune, che non riesce a coprire il grande numero di posti necessari. Con questo secondo centro di accoglienza, aperto fino alla fine di marzo, mettiamo a disposizione altri 12 posti che vanno ad aggiungersi ai 25 già operativi dallo scorso dicembre presso il Centro di accoglienza di Via Guicciardini, gestito da Binario 95, Coop AutonomaMente e Acli di Roma. Oltre a un ricovero dignitoso e pasti caldi, attraverso proposte innovative e servizi di secondo livello tarati sui bisogni individuali, cerchiamo di garantire alle persone accolte percorsi di cura e inclusione che prevedono colloqui con gli assistenti sociali del Municipio, la verifica di eventuali diritti inespressi, l’inserimento in percorsi di formazione per chi lo desidera. Una modalità che ha già prodotto riscontri positivi, con persone che hanno scoperto di avere diritto alla pensione, oppure che hanno trovato un’occupazione. Tutto questo è stato possibile grazie a una stretta e proficua collaborazione con una rete di soggetti da sempre attivi nel campo dell’assistenza e della solidarietà: oggi, grazie al prezioso contributo di Acer e Croce Rossa, aggiungiamo un altro mattone a questa costruzione”.

“In tema di assistenza alle persone più in difficoltà il primo municipio si sta muovendo su diversi fronti. Parallelamente ai Centri di accoglienza, grazie a un budget messo a disposizione dal municipio e a un bando pubblico abbiamo attivato, in collaborazione con la Comunità di S. Egidio e Focus – Casa dei Diritti Sociali, ben 19 progetti di assistenza personalizzata rivolti soprattutto a coppie, che di norma restano escluse dagli interventi del Piano Freddo comunale che prevedono la separazione per sesso al momento dell’invio nei centri di accoglienza e per questo vengono rifiutati dagli interessati. Queste persone saranno accolte in bungalow presso i campeggi e anche per loro sono previsti servizi di secondo livello e presa in carico da parte dei Servizi Sociali”, aggiunge Emiliano Monteverde, assessore ai Servizi sociali del Municipio I. “Un approccio che rovescia completamente il modo di affrontare casi che da anni non trovano soluzione, a causa delle rigidità del sistema standardizzato di assistenza pubblica rivolto ai grandi numeri”.

“Altre dodici persone ogni notte a Roma potranno trovare riparo dal freddo. Questa è una ottima notizia” dice la presidente della Croce Rossa di Roma Debora Diodati. L’assessora alla Persona, Scuola e Comunità solidale Veronica Mammì, presente all’inaugurazione, ha sottolineato l’importanza di questo segnale di accoglienza. “L’amministrazione sta lavorando su due livelli, partendo dall’emergenza (con l’incremento di 500 posti del piano freddo e il sostegno ai municipi), ma anche ad un secondo livello, sviluppando un percorso che porti le persone fragili verso una vera autonomia. In questa ottica abbiamo firmato pochi giorni fa un accordo con San Giovanni per l’apertura di un centro di accoglienza per senza fissa dimora in fase di dimissioni ospedaliere, stiamo lavorando ad un accordo quadro pluriennale per il piano freddo e il piano caldo, stiamo per portare in giunta una delibera su co-housing per senza fissa dimora.”

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23784 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014