torna su
03/06/2020
03/06/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Il Lazio riapre lunedì 18 maggio

Zingaretti annuncia: “La curva epidemica consente di riavviare le attività”

Avatar
di Redazione | 2020-05-15 15/05/2020 ore 10:08

Il centro di Roma sempre meno deserto dopo il passaggio alla fase due

Nel Lazio i dati del monitoraggio giornaliero sul coronavirus consentono la riapertura delle attività lunedì 18 maggio. Lo ha chiarito il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, durante la sua relazione sull’emergenza Covid-19, in consiglio regionale.

“Rispetto alla nostra curva epidemica, riteniamo possibile riavviare, anche se con regole di prudenza, il consumo sul posto nei ristoranti e nei bar, far ripartire i negozi al dettaglio, riaprire i servizi alla persona, come barbieri, parrucchieri ed estetisti e i banchi non alimentari nei mercati – ha spiegato Zingaretti -. Inoltre, far ripartire anche nei nei centri sportivi le attività all’aperto, anche se senza utilizzo degli spogliatoi. Per fare questo lavoro, l’assessore alle attività produttive ha cominciato a costruire con tutte le associazioni datoriali protocolli che permettano la riapertura in piena sicurezza”, ha ricordato il governatore.

Per quanto riguarda la stagione balneare, “vedremo con la curva del contagio cosa faremo. È importante – ha sottolineato Zingaretti – permettere alle attività produttive di tornate ad essere operative. Ma anche garantire la sicurezza della balneazione sulle spiagge libere, che libere devono rimanere. Pensiamo – ha concluso – a un intervento a favore dei Comuni che permetta nei tre mesi estivi un controllo graduale, ama che selettivo di questo comparto”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
22937 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014