torna su
21/09/2020
21/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Truffa cremazioni: 15 indagati a Roma, anche dipendenti Ama

Giorgia Meloni (Fd’I), raccapriccianti immagini finte cremazioni a Flaminio, Raggi prenda provvedimenti

Avatar
di Redazione | 2020-07-17 17/07/2020 ore 15:00

La procura di Roma ha chiuso le indagini su una quindicina di persone nell’ambito di un’inchiesta sulle cremazioni, accusate a vario titolo di truffa, corruzione, induzione alla corruzione e vilipendio di cadavere. Tra queste, ci sarebbero anche dipendenti dell’Ama e impresari funebri. Secondo quanto si apprende a piazzale Clodio, i pm stanno valutando le posizioni degli indagati per decidere se chiedere il rinvio a giudizio.

Intanto, i dipendenti dei cimiteri gestiti da Ama ripresi in un video mentre metterebbero in atto una truffa sulle cremazioni, a quanto si apprende, sono stati subito sospesi dal servizio dall’Azienda appena venuta a conoscenza dell’indagine a loro carico e con procedimenti disciplinari in itinere.

“Raccapriccianti le immagini pubblicate dal quotidiano ‘Il Messaggero’ sulle finte cremazioni al cimitero Flaminio. Grazie ai carabinieri e agli inquirenti che stanno lavorando da mesi per fare luce su questo scandalo: famiglie truffate e raggirate da gente senza scrupoli, che per fare soldi non si è fermata neanche davanti al dolore e al rispetto per i defunti. Ci auguriamo che il sindaco Raggi, alla quale Fratelli d’Italia ha inviato in questi anni numerosi dossier ed esposti sul degrado senza precedenti nel quale versano i cimiteri capitolini, voglia intervenire subito e prendere immediati provvedimenti nei confronti di chi in Ama aveva il dovere di controllare e impedire che nella Capitale d’Italia potessero accadere fatti così gravi”. Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23700 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014