torna su
18/09/2020
18/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Ecco la nuova illuminazione di piazza del Popolo

Luci a led per l’obelisco, la Fontana dei Leoni e per le altre due fontane ai lati della piazza. Raggi: “Coniughiamo anche in questo caso la tutela di questi luoghi e una particolare attenzione all’ambiente utilizzando lampade a basso consumo energetico”

Avatar
di Alg | 2020-07-25 25/07/2020 ore 12:31

piazza del popolo

La Sindaca di Roma Virginia Raggi ha inaugurato ieri sera la rinnovata illuminazione artistica di Piazza del Popolo. All’evento ha partecipato il Direttore Operativo di ACEA, Giovanni Papaleo.

Ad arricchire la serata, la proiezione di giochi di luce e videomapping sull’obelisco, sulle fontane e sulla porta di Piazza del Popolo. Presente all’evento anche l’artista Franco Ricordi che ha interpretato per il pubblico presente alcuni versi tratti dalla Divina Commedia.

La Banda musicale della Polizia Locale di Roma Capitale ha eseguito alcuni brani della tradizionale popolare. Il progetto di light architecture, che ha riguardato nello specifico l’obelisco al centro della piazza, nato dalla collaborazione tra Roma Capitale-Dipartimento Simu e ACEA, è stato realizzato dalla multiutility mediante l’utilizzo di sei nuovi proiettori di luci a LED di ultima generazione e con ottiche di precisione che migliorano l’effetto cromatico dell’illuminazione d’accento e producono una riduzione dei consumi energetici, che non arrivano a superare i 300W.

L’intervento ha riguardato anche la manutenzione dell’illuminazione della Fontana dei Leoni, costituita da quattro vasche alla base dell’obelisco e da altre due fontane situate ai lati della piazza: la Fontana della Dea Roma e la Fontana del Nettuno. Anche in questo caso i vecchi punti luce (venti per ogni fontana) sono stati sostituiti da quaranta moderni proiettori LED ad immersione.

I nuovi impianti, che vanno a completare la recente trasformazione a LED dei lampioni della piazza, sono dotati di un sistema di telecontrollo che permette di gestire l’illuminazione in maniera più veloce ed efficiente.

“Inseriamo un altro prezioso tassello nel percorso di valorizzazione del patrimonio monumentale di Roma attraverso progetti di illuminazione artistica. Rinnoviamo e rivestiamo di nuova luce l’obelisco di Piazza del Popolo e le sue storiche fontane. Rendiamo ancora più suggestiva ed affascinante una delle piazze più belle al mondo, nel cuore del centro storico. Coniughiamo anche in questo caso la tutela di questi luoghi e una particolare attenzione all’ambiente utilizzando lampade a LED a basso consumo energetico”, dichiara la Sindaca di Roma Virginia Raggi.

“Anche in questa occasione il nostro intervento è stato improntato a criteri di innovazione e sostenibilità che hanno determinato la scelta della tecnologia LED. Questi proiettori di ultima generazione riducono i consumi, hanno un’ottima resa cromatica e, con un minimo impatto estetico, aumentano la precisione delle ottiche e esaltano l’architettura di monumenti e fontane. Questo lavoro è stato svolto, con professionalità, competenza e dedizione dai nostri tecnici e, a questo proposito, vorrei cogliere l’occasione per ringraziare tutte le persone di ACEA che, anche durante l’emergenza Covid, hanno sempre garantito la sicurezza e l’efficienza dei servizi erogati alla comunità e al territorio”, afferma il Direttore Operativo di ACEA, Giovanni Papaleo.

“Piazza del Popolo rappresenta una importante pagina di storia dell’arte. Una storia che inizia addirittura nel 1300 avanti Cristo, quando venne realizzato l’obelisco, portato a Roma da Augusto e sistemato definitivamente al centro della piazza da Sisto V, passa per la meravigliosa chiesa quattrocentesca di Santa Maria del Popolo, con la cappella progettata da Raffaello finita da Bernini e i due dipinti di Caravaggio, per la grande porta di Michelangelo, dove passavano i pellegrini provenienti dalla via Francigena, per le chiese gemelle del ‘600, per la sistemazione Ottocentesca di Valadier. Una piazza così bella non poteva essere lasciata senza una vera illuminazione”, il commento di Daniela Porro, a capo della Soprintendenza speciale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Roma.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
1014 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014