torna su
24/09/2020
24/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

In aeroporti Roma 27 positivi Covid, Boccia: fate vacanze in Italia

E difende anche la scelta di chiudere la discoteche

Avatar
di Redazione | 2020-08-19 19/08/2020 ore 9:30

Passeggeri all'interno dell'aeroporto internazionale Leonardo da Vinci di Fiumicino

Sono stati in totale 27 i casi positivi ai tamponi rapidi individuati oggi negli scali aeroportuali di Fiumicino e Ciampino, che hanno già avviato la procedura. “Sono tutti giovani e asintomatici che altrimenti non si sarebbero scovati e avrebbero girato per l’Italia”, ha dichiarato l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, sottolineando: “Presso gli scali di Fiumicino e Ciampino transita circa il 60% del flusso nazionale e dunque è un lavoro importante che stiamo facendo non solo per Roma, ma per il resto del Paese”.

D’accordo il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia – “il modello dei test rapidi a Fiumicino sta funzionando”, che però, ospite a La vita in diretta su Rai, ha rialnciato il suo appello: “L’avevo auspicato, deve esedre l’estate dell’Italia questa, non voglio polemizzare con chi è andato all’estero ma l’Italia oltre a essere il Paese più bello al mondo è anche il più sicuro in questo momento”, ha sottolineando ricordando i numeri dei contagi. Quindi “faccio l’appello: l’Italia è sicura evitiamo di correre dei rischi così come li hanno corsi i connazionali che sono andati all’estero. L’estate è ancora lunga fate vacanze in Italia”.

Infatti “L’Italia resta uno dei paesi più sicuri al mondo il nostro modello sta funzionando e noi dobbiamo avere come obiettivo quello di riaprire le scuole. Dobbiamo convivere con il virus – perchè contagio zero ci sarà solo con il vaccino – sapendo che alcune cose non si possono fare come le facevamo prima”. E per questo ha spiegato il ministro – ribadendo poi il concetto su Facebook – la decisione del governo di chiudere le discoteche: “Tutti noi vorremo fare quello che facevamo prima. Io ho due figli su tre adolescenti, so che tutti i ragazzi vorrebbero divertirsi ancora in estate, ma da padre ho spiegato loro che la cosa più importante è tornare a scuola a settembre e noi abbiamo promesso che a settembre riapriremo le scuole in sicurezza. Questo oggi è il nostro dovere”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23728 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014