torna su
18/09/2020
18/09/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Mobilità/Roma: avveniristica monorotaia e nuova pista ciclabile

L’associazione Aspesi presenta al comune gli studi del laboratorio per la riqualificazione della Capitale

Avatar
di Redazione | 2020-08-25 25/08/2020 ore 13:07

 

Il «Laboratorio per Roma», promosso da Aspesi (Associazione tra le società per la promozione e lo sviluppo immobiliare) e che al suo interno ospita altre 30 realtà, da Unindustria alle Poste, alle Ferrovie ed Aeroporti per Roma, dopo aver raccolto diversi studi ha già pronti alcuni progetti. Lo hanno annunciato giorni fa al Corriere della Sera, Federico Filippo Oriana, presidente di Aspesi e Paolo Buzzetti, già presidente dell’associazione nazionale costruttori, Ance.

«Gli studi, i dati raccolti, i progetti già pronti, sono il frutto del coordinamento di più tavoli e semplici da realizzale – rilevano – e rappresentano anche opportunità inedite per la città nei prossimi 10 anni. Roma ha bisogno di infrastrutture pubbliche e leggere, per avere una nuova mobilità sostenibile, anche a costo zero per le casse comunali’’.

I progetti sono già stati presentati all’assessore all’Urbanistica del Campidoglio Luca Montuori.

Il più «avveniristico» è senz’altro la monorotaia, i cui coordinatori della progettazione sono l’ingegner Fausto Testaguzza e l’architetto Salvatore Codispoti: non un solo percorso, ma quattro, con un sistema di monorotaie leggere ed automatiche.

Oltre ad unire Fiumicino con l’Eur, le linee dovrebbero andare dall’aeroporto al parco Leonardo, alla Fiera di Roma e agli scavi di Ostia Antica; all’ Infernetto e sempre alla Fiera di Roma; da Ostia Lido al Campo Ascolano lungo il litorale.

Vi è poi la ciclabile che andando da Villa Glori al Ponte della Musica permette di toccare luoghi come l’Auditorium ed il Maxxi, ed infine il recupero degli Argini del fiume, realizzato in collaborazione con l’associazione «Amici del Tevere», che è uno schema dove si prevedono attività culturali per le banchine, a sinistra ed a valle di ponte Sisto, anche con aree per lo sport (un muraglione potrebbe essere attrezzato come campo pratica per le scalate) e con piccoli punti ristoro mobili.

(foto Ansa)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23685 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014