torna su
04/03/2021
04/03/2021

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Bergamo: “Virginia sbaglia, scelta autolesionista”

Così l’ex vice sindaco commenta la scelta della Raggi di circondarsi di fedelissimi. E sull’operato della giunta: “Alcuni risultati per cui abbiamo lavorato noi, li avrebbe ottenuti alla fine anche la giunta Marino. Se Renzi non lo avesse fatto fuori”

Avatar
di Mca | 2021-01-26 26/01/2021 ore 11:30

Virginia ha scelto di chiudersi a riccio in vista delle elezioni, ha voluto alzare la quota di fedelissimi a prescindere. Un errore“. Già ad agosto, l’allora vice sindaco Luca Bergamo, aveva bollato, a mezzo stampa, come un errore la scelta della prima cittadina di ricandidarsi; oggi, a tre giorni dall’essere stato silurato dalla stessa Raggi (che gli ha preferito Pietro Calabrese), ribadisce e amplia il concetto in un’intervista sul dorso locale della Repubblica.

“Ha fatto una scelta autolesionistica. Un po’ “o con me o contro di me””, spiega Bergamo che giura di non essere arrabbiato con la sindaca (“in fondo sono grato per l’opportunità che mia ha dato“) ma preoccupato che candidature contrapposte (Raggi, Calenda e centrosinistra) finiscano per riconsegnare la città alla destra. Al centrosinistra suggerisce di trovare “un candidato di alto profilo, in grado di dialogare soprattutto con i 5Stelle, nell’ottica di convergere al secondo turno”.

Rispetto al rimpasto di giunta, formalizzato ieri dalla sindaca, l’ex assessore alla Cultura non cede alle critiche verso la sua sostituta, Lorenza Fruci, (che sottolineano in maniera sarcastica il suo essere “un’esperta di burlesque”), di cui riconosce le competenze (“Spero faccia bene”), mentre è tranciante il giudizio sul nuovo assessore allo Sviluppo Economico, Andrea Coia (“Uno che proprio non mi piace”).

Sul lavoro fatto in questi anni, Bergamo non si autoassolve: “I risultati sono stati al di sotto di quello che avremmo dovuto”. E infine, pur sottolineando che nel 2016 “il Comune era al collasso tecnico-amministrativo”, riconosce che “alcuni risultati per cui abbiamo lavorato noi, li avrebbe ottenuti alla fine anche la giunta Marino. Se Renzi non lo avesse fatto fuori”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
329 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014