torna su
04/03/2021
04/03/2021

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Librerie: nuovi modi di business

In attesa di azioni favorevoli all'editoria il self made e' d'obbligo

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 12/11/2014 ore 15:01
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:31)

Una passione che ha attraversato le generazioni e il centro di Roma. Gianni Gremese editore e libraio racconta così la storia della sua famiglia tanto spesso vicina alla carta stampata.  

Dal primo negozio aperto dal padre in via Cola di Rienzo all’attuale in via Belsiana condotto con i due figli. Tempi diversi, quando le librerie, erano luoghi dedicati al conoscere in ogni sua forma e non gli “ibridi” di oggi. Una profonda crisi, anche d’identità, sta minando l’editoria e i toni della polemica si inaspriscono. E’ sotto gli occhi di tutti, quotidiani compresi, che anche grandi “etichette” chiudono e lasciano il cuore della Città. Altri settori merceologici con fatturati diversi e spalle più coperte sono lieti di subentrare. E la concorrenza tra chi offre immagine e chi offre cultura e’ sempre più impari. Ma Gremese un’intuizione l’ha avuta e applicata con successo: portare i libri fuori dalla libreria. Ha organizzato con alcune boutique e negozi top del centro degli incontri mirati. Conversazioni swing-salottiere su un nuovo titolo accompagnate da un bicchiere di ottimo vino. Lusso e letteratura in un mix, per noi, insolito ma fortunato che invita anche a destrutturare l’equazione: libro = oggetto non affine, dedicato allo studio, pesante e costoso (gli immortali O.Wilde, G. D’Annunzio ecc.insegnano..). I lettori diminuiscono e non è sufficiente l’iniziativa del singolo a ridare fiato all’intera categoria. Ma nemmeno lo sono le tensioni e le minacce che rischiano di essere percepite come richieste di sussidio. Come reagire? Le strade ci sono e basterebbe ispirarsi a quella che ha risollevato le sorti dell’editoria francese. La famosa legge Lang (1981) che fissa lo sconto sul prezzo di copertina al 5% mettendo, di fatto, alla pari il libraio indipendente e la grande distribuzione. Anche in Italia esisterebbe” lo sconto massimo del 15% ma…salvo occasioni particolari!! Ed ecco che 365 giorni/anno e’ pronto un pretesto. E perché non intervenire sull’IVA che pesa come un macigno sui più piccoli? Interventi questi che vengono dall’alto e che noi possiamo solo augurarci. Chi opera sul campo ha invece l’impegantivo compito di ideare nuovi modi di proporre la lettura e promuovere l’ingresso nei negozi di libri.(a.r.)

 

Gremese Libreria – via Belsiana 22

Info@libreriagremese.it

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24986 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014