torna su
28/02/2021
28/02/2021

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

L'Armadio Verde. Il sito per barattare i vestiti per bambini

Sempre più persone scelgono lo swapping

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 4/05/2015 ore 14:19
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:43)

I vestiti dei bambini, si sa, hanno vita breve. C’è chi decide di donarli in beneficenza, chi ad un’amica, quel che è certo è che dispiace a tutti vederli chiusi in un armadio o in una scatola inutilizzati e sapendo che a tante mamme farebbero davvero comodo. Qualcuno ha pensato al baratto dei vestiti per bambini. È L’Armadio Verde, il sito che consente con una semplice iscrizione di scambiare abiti di marca in buono stato.

David Erba, Eleonora Dellera e Carlo Moro, tre genitori con competenze lavorative diverse, ma complementari, una sera, davanti ad un bicchiere di vino, hanno dato vita a questo progetto.

Aderire è semplicissimo. Basta andare sul sito www.armadioverde.it, preparare la lista dei vestiti che si è scelto di scambiare, richiedere la busta per preparare il pacco e chiamare il corriere, che la prima volta verrà a spese di Armadio Verde.

I capi spediti saranno controllati e quelli che non andranno bene, verranno restituiti.

In cambio si riceveranno delle stelline come fossero dei punti, che consentiranno di fare nuovi acquisti sul sito. Ogni capo scelto costa solo €5 e se si superano cinque articoli, la spedizione è gratuita, altrimenti costa €10.

Tra le tante marche proposte: Moncler, Ralph Loren, Petit Bateau, Canadian, sysley, Benetton e tantissime altre. L’armadio verde veste i bambini fino a 10 anni.

Quindi non vi resta che aprire i tanti scatoloni e iniziare lo scambio!

C.T.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24951 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014