torna su
17/01/2021
17/01/2021

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Vigli, task force interviene in Piazza Risorgimento

Irregolarità varie e sanzioni per oltre 500.000 euro

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 14/10/2015 ore 17:47
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:58)

Vigili, task force interviene a Piazza Risorgimento: reati ambientali, irregolarità amministrative, blatte e insetti in cucina. In 28 attività controllate scoperte gravi carenze igienico-sanitarie, presenza di sporcizia, blatte e trappole per topi, sistemi di smaltimento fumi irregolari, cambi illegali di destinazione di vendita, sospetti aumenti di cubatura, espansione delle aree per i tavolini all’aperto. La Task Force del Comando della Polizia di Roma Capitale è intervenuta oggi al contrasto delle illegalità nel settore della somministrazione, stavolta nel quartiere Prati. Circa 60 uomini, provenienti dal Comando Generale e da diversi gruppi, uniti agli ispettori di Aequa Roma, hanno passato al setaccio numerose attività commerciali in Piazza Risorgimento, controllando i titoli autorizzativi, le condizioni dei magazzini, i sistemi per lo smaltimento dei fumi, il pagamento dei tributi locali e le posizioni dei lavoratori impiegati nelle attività. Durante l’intervento le condizioni di alcune attività hanno obbligato i Vigili a far intervenire ispettori della Asl. Una delle attività controllate è stata chiusa per gravi carenze igienico-sanitarie, per presenza di infestanti vivi (blatte) nei locali magazzino e cucine. Sempre per scarsa igiene e pulizia dei locali sono state notificate sanzioni e prescrizioni ad un’altra attività di somministrazione. Da rilevare un’altra attività che, sebbene avesse autorizzazioni per vendita di articoli generici, aveva di fatto avviato un redditizio ristorante/birreria con decine di coperti. I funzionari della Polizia Locale hanno acquisito tutti i dati, le indagini continueranno anche per la verifica delle cubature. Una delle attività utilizzava una bilancia sprovvista del bollino di calibrazione, che è stata sequestrata dai Vigili. Per ora i risultati raccolti dall’operazione odierna sono i seguenti: 4 denunce per frode alimentare; 2 denunce per reati di tipo ambientale, ossia relative a cucine con problemi di corretto smaltimento dei fumi (cappe di aspirazione illegali); 3 sanzioni ai sensi dell’art.64 del Regolamento di Igiene Comunale; 1 sequestro di bilancia, sprovvista di bollino di collaudo; 20 sanzioni varie, relative a irregolarità di tipo amministrativo. Il controllo del pagamento dei tributi locali ha portato all’accertamento delle seguenti evasioni: tari Euro 404.798,79; Cosap Euro 38.060,20; Cip Euro 115.165,20. Totale generale tributi evasi:Euro 558.024,19. Sono anche stati notificati inviti alla presentazione di documenti al momento non disponibili, il che potrebbe portare i Vigili a sanzionare ulteriormente le attività controllate. Le stesse attività verranno visitate nuovamente nei prossimi giorni.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
24620 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014