torna su
22/10/2020
22/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

SHOPPING AUTUNNALE ragionato/ragionevole:H&M,MAX&Co,ZARA,GAP

I trend autunno/inverno a prezzi accessibili

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 19/09/2016 ore 18:57
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:36)

Il  settore del lusso continua a perdere colpi, almeno a guardare gli andamenti delle borse. Sarà che abbiamo meno soldi, o che siamo saturi di loghi e loghetti, o che preferiamo mixare (vero furbissimo trend), o che ci vogliamo togliere uno sfizio senza troppo dolore; fatto sta che le vere “piazze” dove confrontarsi con i nuovi corsi della moda, studiando prezzi e cartellini in santa pace sono “le grandi catene”. Quelle che, fino a poco tempo fa, si definivano “low cost” dalle quali rifuggire a causa dei materiali usati, delle finiture e della produzione di massa. Da qualche tempo la qualità, e la vestibilità di questi prodotti è nettamente migliorata. Senza contare che queste catene sanno adattarsi ai mood con una rapidità incredibile.

Ci siamo presi 1 pomeriggio per girare 4 grandi catene: H&M, MAX&CO, ZARA,  GAP e “interpretare le loro anime”.

 

I  temi dominanti sono: il denim, gli spolverini e i cappotti, le fantasie a fiori (piccoli e grandi), il tartan e i quadri, il ritorno del colore,l’ecopelle e la pelliccia sintetica, le mantelle e stole.

 

H&M: mantiene sempre la sua anima leggera con capi “facili a prezzi facili“. Anche per la linea “Conscious” (che mira ad un concetto di sostenibilità ed è evidenziata dal cartellino verde) i costi sono perfettamente allineati. Ci sono piaciuti: gli abiti bon ton stampa principe di galles e quelli in maglia quasi sempre longuette. Tanti golf/golfoni spesso abbinati a gonne plissè molto leggere.

Nota buffa: un simil camouflage coloratissimo che non passa inosservato ma che richiede sapienza nell’accostamento. Buttare sempre 1 occhio ai super sconti perchè riservano sorprese.

 

MAX&CO: non smentisce l’anima garbata e composta. Punto di forza: i tanti cappotti curati nel taglio e nei dettagli (in puro stile Max Mara ma più accessibili nel prezzo). Ci sono piaciuti gli stampati a fiori macro e mini: abiti, gonne, camicette facili da abbinare e allegre senza però essere un “deja vu estivo”. Si è anche molto allargata la scelta delle borse che possono vivere da mattino a sera.

Nota buffa:gli occhiali dalla mascherina intercambiabile e venduti in una bella confezione (ottimi anche come regalo).

 

ZARA: ha, come sempre, un’anima poliedrica.  Stand che guardi genere che trovi. Golf dai colori flou in angora, pelosotta, trench in ecopelle di linea impeccabile, giacche iperdecorate ma non eccessive. E poi spazio alle tute per il giorno e per la sera.

Ci sono piaciuti (e tanto): il tailleur pantalone pied de poule b/n molto versatile e mixabile all’infinito. E un meraviglioso abito da sera in tulle nero ricamato a mille fiori vivaci da abbinare a sottovesti colorate che lo renderanno sempre diverso.

Nota buffa: il giaccotto di finta pelliccia multicolor, tra il boscaiolo allegro e la fanciulla che non teme paragoni.

 

GAP: anima sportiva e basica. Illimitata la scelta dei jeans con tagli e colori sconfinati. Vestitini 4 stagioni (visto il meteo meglio abbinarli a un lupetto!). Magliette e sottogiacca per ogni occasione. Felpe dalle mille vite.

Ci sono piaciuti : un maglioncino bouclè mezza manica con collo ad anello perfetto su gonne e pantaloni e i golfetti in cachemire.

Nota buffa: le mantelle/poncho stile cow boy sempre in sella. (anna ricca)  

    

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23950 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014