torna su
20/10/2020
20/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

I nuovi saldi vestiti da black friday

La globalizzazione viene a sostegno del commercio in barba alle disposizioni

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 25/11/2016 ore 11:06
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 20:45)

Dall’America al mondo

Nato intorno al 1924 ((la storia per intero la lasciamo ai siti dedicati) il BLACK FRIDAY ci ha impiegato tanti anni ad attraversare gli oceani e a conquistare altre culture e altri mercati. Negli USA questa folle giornata rappresenta la rampa di lancio dei saldi invernali e anche un’occasione unica per tastare la disponibilità a spendere dei consumatori. Attenzione perchè sul mercato americano il Black Friday “vale” decine di miliardi spesi in unico giorno ed è in grado di influenzare anche le quotazioni di borsa. Una frenesia  collettiva che non si lascia intimorire da lunghe ore d’attesa e da notti passate nel sacco a pelo davanti al magazzino prescelto.
Senza contare che prima delle “file” ci sono stati estenuanti giri di ricognizione per compilare la scaletta precisa del cosa, del dove e del prezzo di partenza.

Da noi la definzione “black friday” deve avere suggerito ben foschi panorami (es. imprescindibili e settimanali scioperi dei mezzi di trasporto) visto che praticamente non ha mai avuto grande eco. Senza dimenticare che, complice la secolare disputa sulle date e modalità delle stagioni dei saldi, si sono rimescolate le carte e impedito all’iniziativa di attecchire

Le vendite “private” e velate a Roma, e non solo, sono iniziate da qualche giorno in un sussurrio disordinato di sms e mail. Poi con effetto cascata e nell’arco di 2 giorni si sono ripresentate TUTTE (ma proprio TUTTE) rivestite da Black friday. Anche gli sconti, in un negozio campione, sono passati da un simpatico 10% ad un travolgente 50%!  Alcuni marchi fanno da apripista e si spazia dalle macchine per il caffè, agli abiti, dagli utensili, alle creme beauty, dagli occhiali ai libri.

Ma da quanti anni si invoca una data e una definizione comune chiara e inderogabile per l’inizio degli affari di stagione? Direi dal momento in cui ci è stato inculcato il concetto di saldo, di fuori tutto e dell’ora o mai più.

Ora però, questo venerdì storico comincia ad essere sdoganato, pare che i commercianti non lo vedano più così nero, e scomettano su un fine settimana abbastanza luminoso.

 E se i consumatori italiani sono un pò frastornati da questa nuova “occasione” commerciale, come reagiscono/reagiranno gli organi preposti (es. assessorato al commercio) di fronte all’evidente escamotage che dribbla ogni precedente regolamentazione? (anna ricca)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23920 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014