torna su
20/04/2021
20/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Grandi manovre di Primavera, chef romani tra arte e nuovi menu

Le nuove ricette di Apreda e di Gioia, e lo shooting artistico di Colorfood

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 26/03/2014 ore 17:21
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:06)

 

Grandi manovre di primavera per gli chef che onorano i fornelli più prestigiosi della Capitale e dintorni. La bella stagione risveglia i sensi e solletica la gola, e anche la fantasia vola verso nuovi menu stellati, gioia per il palato ma anche per gli occhi. 

Partiamo dal Centro di Roma. La Pasqua si avvicina, e lo chef Francesco Apreda del ristorante Imàgo, una stella Michelin all’attivo, gioca d’anticipo svelando le ricette che porterà in tavola al sesto piano dello storico hotel Hassler. Per la ricorrenza speciale, che segna la rinascita dello spirito e del corpo, ha pensato ad un brunch ispirato alla tradizione laziale, condito con un pizzico di sapori campani, omaggio alle sue origini.

Fuori dalle mura, vicinissimo al mare, a Palo Laziale, c’è invece una dimora da sogno. Il suo ristorante insignito con una stella Michelin, che porta il nome imponente di The Cesar, riapre le porte dal 4 aprile. Le cucine de La Posta Vecchia sono il regno dello chef Michelino Gioia, che ha creato due nuovi percorsi degustazione, Territorio e Lo Chef e il Mare. Un assaggio? Carciofo fondente, con ricotta di Pitzalis e crema di crescione, e Capesante con galletta croccante, crema di mele e patate affumicate.

La bella stagione porta dunque con sé nuovi piatti d’autore, capolavori del gusto da mangiare anche con gli occhi. A mettere in evidenza la sfumatura, non secondaria, della mise en place ci ha pensato in questi giorni il progetto Colorfood, riunendo un team stellare nel parco naturale di Labico. L’Antonello Colonna Resort&Spa a Vallefredda è stato per due giorni teatro dell’evento firmato dal food photographer israeliano Dan Lev. L’obiettivo era dimostrare che i cuochi sono anzitutto artisti. Sono stati chiamati non a cucinare, ma a realizzare davanti all’obiettivo opere d’arte usando il cibo come materia prima, alcuni dei più autorevoli chef italiani: Antonello Colonna, Heinz Beck, Francesco Apreda, Luca Taglienti, Francesca Castigliani, Bonetta Dall’Oglio, Cristina Bowerman. Gli scatti fotografici del progetto, che nei prossimi mesi arruolerà altri chef, diventeranno una mostra con destinazione EXPO 2015, più precisamente il Padiglione Israeliano. (r.p.)

 

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
25323 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014