torna su
15/04/2021
15/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Il whisky e i distillati migliori in via Margutta

Bottiglie da tutto il mondo per palati di classe

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 12/02/2015 ore 22:27
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:36)

Il whisky o whiskey ha  tante patrie. Ognuna con caratteristiche che lo rendono riconoscibile e speciale. In via Margutta è appena “nato” Whisky & CO. moderna e fornitissima cantina. Se pensavamo che Scozia, Irlanda e Inghilterra fossero i produttori d’elezione qui troviamo un intero corner dedicato al Giappone. Le confezioni del Sol Levante sono veramente una grande rivelazione. Pino Perrone, comproprietario e direttore del negozio è una fonte inesauribile di notizie. Non per niente la sua qualifica è whisky consulting e ad ascoltarlo si diventa un po’ più “esperti” anche noi. Dietro alle confezioni con gli ideogrammi ci sono distillerie di livello altissimo. Non più di una decina ma con un prodotto fra i più acclamati e consumati al mondo.Tecniche antiche in chiave iper aggiornata e scelta accurata dei cereali garantiscono  un whisky sempre delicato e armonico. L’invecchiamento è un passaggio fondamentale per determinare il sapore del distillato. Fino a pochi anni fa poteva accadere che la “maturazione” avvenisse dove prima c’era stato burro o…pesce! I selezionatori italiani hanno sentenziato l’importanza dei legnami, degli anni d’uso e di quello che viene chiamato il 1º ospite. Cioè il 1º contenuto di una botte.  Meglio che sia stato un bourbon o uno sherry. Da whisky & Co. Non  c’è mescita ma si prevedono degustazioni dedicate e preparatorie al festival dell’whisky (di cui vi terremo informati). Gli scaffali corrono lungo tutto il locale e raccolgono centinaia di bottiglie. La 1ª cosa che ci attrae sono le etichette. Così diverse, spaziano dal tradizionale all’innovativo e dalla lettura emergono mondi sconosciuti. Sapevamo che, quasi tutti i distillati escono dall’alambicco fra i 70/80º e la vodka a 90º? Poi per raggiungere i più commerciali 38/40º viene aggiunta acqua e così il grado pieno viene “limato”. Ma per quelli veramente vecchi e al top le gradazioni sono spesso sorprendenti. Il consumo di whisky non è mai diminuito ma è cambiato il pubblico di riferimento e Perrone lo definisce più attento e colto. Tanto spazio è riservato anche a grappa, rhum, vodka, gin, tequila. E fra poco 2 novità: il Grisky e il Grhum. Nomi di fantasia certo ma molto chiari nell’indicare grappe particolari e invecchiate in botti che hanno contenuto whisky e rhum di alto pregio.

Qualche splendido cioccolato di Modica che, si sa, con i distillati è perfetto.

E, anche se in casa non abbiamo il caminetto, un goccio di questi “nettari” e la serata prenderà tutto un altro sapore. (a.r.)

 

Whisky & Co.    via Margutta 28/29

pino@whiskyandco.it              www.whiskyandco.it

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
25291 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014