torna su
11/04/2021
11/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

GNAMMO ed EMERGENCY insieme per il #FoodRaising

Gnammo è il primo social eating italiano

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 1/03/2015 ore 11:58
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:37)

Da oggi Gnammo, il primo social eating ed Emergency, per tutto il mese di Marzo promuoveranno una campagna di Food Racing.Gnammo è un network che  consente a tutti coloro che hanno una passione per la cucina di aprire la propria casa e trasformarla in un piccolo ristorante e ai commensali, gli gnammer, di andare a mangiare in posti insoliti e conoscere nuove persone.  Gli chef di Gnammo, i Cook, potranno, in questo mese, devolvere parte di ciò che hanno ricavato dalle cene social a favore di Emergency e al suo Programma Italia. Inoltre, chi lo vorrà, potrà richiedere la presenza di un volontario dell’organizzazione, che spiegherà, nel ruolo di gnammer, il lavoro e le attività di Emergency. Lo scorso anno hanno  partecipato a questa iniziativa 8000 persone, ospiti in 130 serate Gammo tra pranzi, cene, brunch e aperitivi.

Emergency, dal 2006, è presente sul territorio italiano con i poliambulatori di Marghera, Polistena e Palermo e cinque ambulatori mobili dislocati nelle campagne del sud Italia per portare cure agli stagionali e ai migranti appena sbarcati sulle coste di Siracusa.

Aiutare Emergency e parlare di queste iniziative significa sensibilizzare ed educare italiani e migranti sul diritto alla salute, perché la salute è un diritto fondamentale 
sancito dall’articolo 32 dalla Costituzione italiana
. Anche i cittadini stranieri, 
senza permesso di soggiorno, hanno diritto alle cure ambulatoriali e 
ospedaliere urgenti, alle vaccinazioni, alla cura delle malattie 
infettive e all’assistenza durante la gravidanza. Capire questo, eviterebbe il propagarsi di malattie e di aborti illegali e pericolosi per la salute.

Sul sito salute.gov.it c’è una sezione dedicata alle modalità di accesso ai servizi sanitari, necessaria per far capire che nessuno è escluso dal servizio di assistenza, neanche se clandestino.

Un ringraziamento per questa iniziativa va dunque a Gnammo, ai suoi promotori Walter Dabicco, Gian Luca Ranno e Cristiano Rigon e a tutti gli gnammer che decideranno di sostenere, attraverso le cene social, questo progetto. Su  http://gnammo.com/100ceneconemergency2015 sarà possibile sia proporsi come cuochi per una cena social, sia come ospiti. Sul sito di Emergency, si può trovare l’elenco completo delle cene disponibili in tutta Italia, in continuo aggiornamento (http://www.emergency.it/100-cene-per-emergency-2015.html), comprese le cene in locali commerciali organizzate dai gruppi territoriali di Emergency.

 

C.T.

 

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
25264 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014