torna su
11/04/2021
11/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Casa Coppelle. Più che un ristorante, una storia d'amore

E iI restyling ha la firma del celebre architetto Jacques Garcia

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 29/03/2015 ore 19:25
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:39)

 

E’ soprattutto una storia d’amore, piena di capitoli da sfogliare. Il connubio speciale tra Omar e Rachele Capparuccini, per cominciare. Insieme hanno creato una famiglia, complice un colpo di fulmine a Milano, e insieme hanno dato vita prima un tandem professionale forte e di successo, poi un luogo che a Roma ha il carattere dell’unicità. Il ristorante Casa Coppelle a marzo 2015 si è ripresento dopo un restyling assolutamente affascinante, curato nel design dal celebre architetto francese Jacques Garcia. Per capirci: è lui l’artefice di capolavori dell’ospitalità, diventati ‘monumenti’ dell’accoglienza dal prestigio internazionale, come l’Hotel La Mamounia a Marrakech e l’Hôtel Costes di Parigi, ma anche The NoMad Hotel di New York. Di recente, ha firmato anche il rinnovo di 35 sale del Louvre di Parigi. Omar e Rachelle, dopo aver girato il mondo alla ricerca della scintilla, si sono perdutamente invaghiti dell’architetto Garcia e delle sue creature. Al punto di volerlo, ad ogni costo, per il nuovo corso di Casa Coppelle. Con il loro entusiasmo, lo hanno letteralmente trascinato nel progetto. Ora, per chi sceglie questo ristorante l’effetto è lo stesso che si prova entrando in un club privato inglese inizio ‘900, dove elementi architettonici e decorativi giocano creando insolite prospettive. Il locale è caldo e raffinato, sintesi di opulenza e intimità. C’è un gusto teatrale dell’accoglienza, voluto dall’eclettico e super dandy Garcia, che qui ha lasciato la sua firma nella cura di ogni dettaglio, dalle luci ai dipinti, alle stoffe. Tutto è studiato per “spalancare i sensi e far vivere agli ospiti un’esperienza gastronomica raffinata e rassicurante”, parole testuali di chi racconta il progetto. Il cocktail bar appare come un tesoro protetto da grandi tende di seta verde, dove si servono signature cocktails elaborati solo per Casa Coppelle come ‘Faby Kiss’, ‘Maria Antonietta’, ‘Portami ai Caraibi’ e il ‘Mojito’, all’eucalipto o alla fragola. Il menù è una gioia per il palato, in cucina c’è l’Executive Chef Fabio Rossi.

Solo qualche assaggio virtuale dal menu, giusto per far venire l’acquolina in bocca ai gourmet: il foie gras di anatra con spuma di mele e aria di rum alla vaniglia, è già un must di Casa Coppelle, ma anche il cestino del pane non scherza per qualità e gola, seguito dai ravioli di zucca con salsa di burro e salvia e granella di noci, il filetto di agnello su carciofi e crema di cacio e pepe, e una dolcissima foresta nera. L’altra sorpresa è il conto. I prezzi sono assolutamente ragionevoli, per tornare e ritornare con gioia a sedersi ad uno dei tavoli di Casa Coppelle, dove i fiori freschi non mancano mai, e sono composti in modo delizioso. (r.p.)

Casa Coppelle, piazza delle Coppelle 49, Roma Tel. 06 68891707

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
25260 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014