torna su
18/01/2021
18/01/2021

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Taste of Roma 18 e Diners: unione vincente fra star

Inaugurata ieri sera la 7a edizione di Taste. Una sfilata allegra di chef pluristellati e prodotti top. Diners festeggia i suoi 60 anni nel tempio della cucina

Anna Ricca
di Anna Ricca | 2018-09-21 21/09/2018 ore 11:30

chef di taste 18

Taste of Roma 2018 ha inaugurato ieri sera la sua 7a edizione.

Il temporale del pomeriggio si è man mano spento facendo tirare un sospiro di sollievo ad organizzatori, chef, sponsor, ospiti e allestimenti.

La passeggiata, sul grande loop dell’Auditorium, è una lunga e golosa sfilata di postazioni alimentari. Dove alimentare va inteso come l’eccellenza della cucina, della produzione e della vinicoltura Capitolina e nazionale. Un invito a cui hanno risposto entusiasticamente gli chef pluristellati della Città. Il taglio del nastro che ha dato il via alla manifestazione è stato  affidato, giustamente, alla madre di Alessandro Narducci, giovane chef stellato appena scomparso. E anche il brindisi di tutti i “protagonisti” riuniti nella vip lounge è stato un saluto, allegro per altro, al collega non più presente.

E’ come se Taste of Roma accompagnasse tutti i presenti nelle cucine e in mezzo alle brigate dei ristoranti top. 18 superchef raccolti in semicerchio hanno fatto subito svettare la presenza di una sola donna: Cristina Bowerman. Ma come la cucina non era il regno di mamme e nonne da generazioni? Oggi invece il fornello è sempre più appannaggio del “cuoco”. Sarà perchè i Signori hanno da poco scoperto l’arte del cibo e non ne sono ancora afflitti, sarà perchè la donna, piegata al multitasking, ha pochissimo tempo da dedicare alle pentole e relative sperimentazioni, sarà perchè gli uomini in cucina osano una contaminazione fra tradizione e novella creatività che a noi Signore pare uno sgarbo nei confronti della cucina di mammà? Qualunque sia la ragione dobbiamo arrenderci: l‘alta ristorazione oggi si declina al maschile.

Ogni chef intervistato ha spiegato in breve la propria filosofia e svelato (ma non tanto) un piatto che contraddistingue il suo menù. I Signori “super cuochi” ci hanno stupito per la loro disponibilità, semplicità e simpatia. Evidentemente le telecamere e la TV sono in grado di trasformarli in modo, a volte, anche “antipatico”. Invece chiacchierare con Heinz Beck (Ristorante La Pergola) o con la Bowerman o con Fabio Ciervo (La Terrazza Hotel Eden) ci ha tolto ogni dubbio: sono grandi artisti ma che si aprono al mondo e per il mondo creano.

Nel cuore di Taste of Roma ’18  si è svolto  un importante e grande compleanno. Diners, famosissima carta di credito, ha compiuto i suoi primi 60 anni. E l’ha fatto alla grande. Una Vip lounge ha accolto solo ospiti selezionati che hanno avuto la possibilità di assaggiare dal vivo “le magherie culinarie” di Bowerman, Beck e Di Giacinto.

Una festa tra fiori, musica e canzoni d’antan (eccezionali), vip e nomi illustri. Poche parole dei vertici hanno ribadito che Diners si coniuga sempre di più con la ristorazione ed è per questo che hanno scelto di essere presenti a Roma in questa festa dell’alta cucina e dei locali stellati.

All’interno di Taste, infatti, l’unica forma di pagamento è rappresentata da una carta Diners ricaricabile con cui comperare i prodotti e assaggiare i piatti o i vini scelti.

Lo show e le cucine sono aperte  fino a domenica.

Stampa

A proposito dell'autore

Anna Ricca
664 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014