torna su
19/04/2021
19/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Eddie Peake invade la nuova galleria di Lorcan O'Neill

A vicolo dei Catinari, la personale dell'artista inglese. Opening il 24 gennaio

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 21/01/2015 ore 12:13
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:35)

 

La Galleria di Lorcan O’Neill presenta Eddie Peake, i lavori più recenti dell’artista londinese in una personale che promette di scuotere il nuovo spazio del vicolo dei Catinari. Il gallerista di origine irlandese, che negli ultimi anni ha ospitato i più importanti nomi italiani e sostenuto tutta una nuova generazione di artisti, ha traslocato da Trastevere all’intricato dedalo che si snoda attorno al Monte di Pietà. Con una motivazione soprattutto: le stalle riconvertite di un palazzo rinascimentale nel cuore del centro offrono una superficie più intrigante per l’allestimento, a tutto vantaggio degli artisti e dei collezionisti. Ecco i dipinti, le sculture, le performance e le installazioni di Peake: promettono di invadere tutto lo spazio espositivo, compresi la cantina e il cortile, per creare un ambiente coinvolgente. Tutto ha inizio con Psychosis, la performance-installazione che Peake ha realizzato per Frieze New York 2014. A Roma sabato 24 gennaio vedremo il risultato della ricerca che l’artista ha svolto, partendo proprio da New York, nella Capitale durante gli ultimi sei mesi. L’evento si presenta sotto il titolo ‘A Historical Masturbators’. I nuovi lavori fotografici e i video insistono infatti sull’esplorazione del corpo e del sesso, l’attrazione fisica e il voyeurismo. Peake ha realizzato nello stesso circuito sagome di orsi alte più di due metri che sfoggiano vezzose sciarpe colorate. Tele ‘mask paintings’, in cui angoli acuti e linee convergono su stesure luminose di colore, disegnando volti frammentati. Sculture a grandezza naturale, con corpi sottili e ondulati come schiacciati da un rullo compressore, sui quali poggiano teste fatte da scatole di plexiglass riempite di materiale di scarto. Ripiani laccati di nero e rivestiti di pelle che ricordano divani da psichiatra. Date le premesse, un evento. (r.p.)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
25315 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014