torna su
22/07/2019
22/07/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

'Goût du France', 100 chef italiani cucinano francese il 19 marzo

Sono iscritti alla manifestazione che valorizza cultura del cibo e sostenibilità

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 27/01/2015 ore 11:12
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:35)

 

L’avevamo annunciata lo scorso dicembre come una grande opportunità di condivisione della cultura della tavola, tra Francia e resto del mondo. Ora dall’Ambasciata francese arrivano i numeri dell’operazione ‘Goût de France/Good France’ che ci riguardano da vicino: l’Italia è al primo posto nel mondo per numero di ristoranti partecipanti. Rispondendo all’appello “1000 chef, 1000 menu per 5 continenti”, sono circa 100 i ristoranti e bistrot di qualità del nostro Paese che hanno aderito al grande evento del 19 marzo. Ai quali vanno i complimenti per lo spirito di iniziativa! Solo per fare qualche nome illustre fra coloro che hanno deciso di dedicarsi anima e corpo, per una sera, in un menu classico francese: scorrendo la lista ‘di gusto’ troviamo star dei fornelli italiani come Andrea Berton, Giancarlo Perbellini, Andrea Fusco, Anthony Genovese, Roy Caceres, Angelo Troiani, Davide Scabin, Claudio Sadler, Danilo Ciavattini, Cristina Bowerman, Davide Oldani, Simone Rugiati, Valentino Marcattilii, Stefano Marzetti. Ricordiamo che la manifestazione, organizzata dall’Ambasciata di Francia in Italia e dall’Institut Français Italia insieme con Atout France, l’ente per il Turismo Francese, su iniziativa del Ministro degli Affari esteri e dello Sviluppo Internazionale con la collaborazione di Alain Ducasse, prevede la collaborazione tra chef francesi ed italiani al fine di confrontarsi su una cucina più sana, naturale, sostenibile e cosciente, tematiche sempre più al centro degli stili di vita e delle preoccupazioni mondiali. Il tutto, alla vigilia dell’Esposizione Universale 2015 di Milano, dedicata alle tematiche della nutrizione. Per gli chef partecipanti c’è anche una piccola ma gratificante competizione da onorare all’interno della manifestazione: tre degli chef italiani che partecipano a ‘Good France’ saranno infatti selezionati dall’Ambasciatrice di Francia, Catherine Colonna, per diventare protagonisti di ‘Cucina aperta’, tre volte nel 2015. Gli chef avranno l’opportunità di proporre un loro menù italiano nella sede diplomatica francese, lavorando proprio nelle cucine di Palazzo Farnese: un omaggio all’Italia per la qualità della sua cucina, della sua gastronomia e dei suoi valori condivisi di convivialità. Il 19 marzo, dunque, si cucinerà francese in tutto il mondo, e soprattutto a Palazzo Farnese dove uno chef d’Oltralpe creerà un trionfo di sapori per la cena di gala finale di “Goût de France”. (r.p.)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
20638 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014