torna su
19/04/2021
19/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Al MAXXI, Lo Spiraglio FilmFestival della salute mentale

La quinta edizione, dal 9 all'11 aprile, premia Sergio Castellitto

Avatar
di Redazione | 2016-11-26 8/04/2015 ore 11:27
(ultimo aggiornamento il 26 Novembre 2016 alle ore 19:40)

 

La salute mentale è una questione di grande attualità, soprattutto ora che è stata definita la chiusura per legge degli ospedali psichiatrici giudiziari. Il cinema si inserisce nel dibattito, contribuendo a tenere alta l’attenzione su questo tema difficile con un Filmfestival che si apre il 9 aprile al MAXXI. E’ arrivato infatti alla quinta edizione ‘Lo Spiraglio FilmFestival della salute mentale’, evento di corti e lungometraggi, diretto da Federico Russo e Franco Montini, rispettivamente per la parte scientifica ed artistica. Promossa da Roma Capitale, Asl RMA e Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo, in partenariato con Fondazione Roma Solidale onlus, la manifestazione ha lo scopo di superare le diffidenze nei confronti del disagio e della malattia mentale e di mostrare nelle sue molteplici varietà, il mondo della salute mentale raccontato per immagini. Fino all’11 aprile, sei film partecipano al concorso lungometraggi: Il viaggio di Marco Cavallo, di Erika Rossi e Giuseppe Tedeschi, che racconta un’articolata iniziativa, svoltasi in giro per l’Italia per chiedere la chiusura degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari, dire no ai mini OPG o manicomi regionali e chiedere l’apertura di Centri di Salute Mentale h24;il documentario La pazza della porta accanto, conversazione della regista Antonietta De Lillo con la compianta poetessa Alda Merini; La dolce arte di esistere di Pietro Reggiani, che viene proposto  in contemporanea con l’uscita in sala.; Memorie-In viaggio verso Auschwitz, di Danilo Monte, serrato confronto fra due fratelli; Henriette-Ultimo atto, di  Riccardo  Lurati, che, fra finzione e documentario, racconta una storia esemplare di 70 anni di internamento; Fiori di strada di Olga  Pohankova, documentario in tre atti che propone il ritratto di altrettanti personaggi insoliti e  disagiati. Nella tre giorni del Festival il programma prevede inoltre un concorso cortometraggi, più eventi speciali e nella serata finale, una giuria mista di cineasti e medici, tra cui Lidia Tarantini, Amalia Maione, Pompeo Martelli, Michele Alhaique e Costanza Quatriglio assegnerà il Premio Fausto Antonucci al miglior cortometraggio e il Premio Jorge Garcia Badaracco Fondazione Maria Elisa Mitre al miglior lungometraggio. Il festival, inoltre, premierà Sergio Castellitto, personalità particolarmente significativa del mondo cinematografico che ha raccontato vita, sentimenti ed emozioni di persone e gruppi legati al mondo della salute mentale. (r.p.)

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
25315 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014