torna su
16/04/2021
16/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Gilet Gialli: Parigi a ferro e fuoco

18° sabato di manifestazione dei Gilet Gialli a Parigi ma, oggi è stata violenza e devastazione fine a se stessa

Anna Ricca
di Anna Ricca | 2019-03-17 16/03/2019 ore 22:20
(ultimo aggiornamento il 17 Marzo 2019 alle ore 9:30)

violenze Parigi

 

’Non si tratta né di manifestanti né di casseur (teppisti) questi sono solo assassini’’.

Così il ministro dell’interno, Christophe Castaner, ha commentato le nuove scene di guerriglia da parte dei 7-8.000 Gilet gialli, di cui 1.500 ultra violenti, che per tutta la giornata hanno messo a ferro e fuoco il centro di Parigi.

L’ incendio di un palazzo, partito dalle fiamme appiccate all’agenzia di una banca, ha intrappolato al secondo piano una donna e un bambino che sono stati salvati in extremis dai pompieri. Sugli Champs Elysee , l’orda gialla ha preso d’assalto il celebre ristorante di lusso Forquet’s   che è stato completamente devastato all’interno.

Altri negozi, fra i quali Bulgari e Disney Store, sono stati saccheggiati.  In fiamme parecchie barricate. Circondate e prese a bastonate tre auto della polizia.

Undici persone sono rimaste ferite. 150 i fermati.

Il primo ministro Eduard Philippe è sceso in piazza ad incoraggiare e stringere la mano agli agenti di polizia che ogni sabato sono chiamati a difendere la città. ‘’Venire a Parigi per scontrarsi con la polizia è inaccettabile’’ Ha detto, con parole dure rivolte anche a chi giustifica e incoraggia queste azioni e cosi facendo ‘’se ne rende complice’’.

Ferma condanna sulle violenze è venuta da parte di M5s.

foto: TGCOM 24

Stampa

A proposito dell'autore

Anna Ricca
690 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014