torna su
12/08/2020
12/08/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Cantieri, Rixi si smarca da M5S: sbloccare tutte le opere

Il viceministro leghista, “la nostra è una proposta più articolata” perché “crediamo che il decreto non possa essere limitato ad alcuni cantieri”

Avatar
di Redazione | 2019-03-18 18/03/2019 ore 12:30

Viceministro delle infrastrutture e dei trasporti

Rispetto al M5S “noi abbiamo una proposta più articolata e crediamo che il decreto non possa essere limitato ad alcuni cantieri, ma debba rappresentare un cambiamento di paradigma, con la possibilità di intervenire su tutte le opere bloccate da anni. Inoltre vorremmo venisse inserita tutta la parte di rigenerazione urbana, che è uno dei temi più importanti soprattutto per le città. Non possiamo dire che si sbloccano i cantieri per alcuni territori e per altri no. Deve essere un provvedimento in grado di cadere su tutto il territorio nazionale”. Così il viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Edoardo Rixi, in un’intervista al Messaggero in merito allo sblocca-cantieri.

“A noi interessa sbloccare le opere pubbliche capendo perché un’opera si è fermata. Serve quindi una struttura che lavori nel superare gli ostacoli che impediscono all’ opera pubblica di andare avanti”, spiega Rixi.

“Il tema è come utilizzare in tempi rapidi i soldi messi a bilancio. Per farlo occorrono leggi più semplici, cambiando anche norme strutturali come il tetto alle gare che possono essere fatte con criteri semplificati. Ci sono cantieri bloccati da anni per fallimenti che vanno in qualche modo liberati. A questo serve anche l’intervento del commissario. Uno o tre – aggiunge – va bene, ma se diventano cento è ridicolo”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
23427 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014