torna su
24/08/2019
24/08/2019

ADV

CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Xi a Roma, Campidoglio: intesa con Shangai su turismo

L’accordo durerà un anno e servirà a potenziare l’offerta turistica della Capitale in Cina. Mentre Centinaio sigla lettera di intenti per turismo sostenibile

Avatar
di Redazione | 2019-03-22 22/03/2019 ore 13:40

L'attesa dell'arrivo del Presidente cinese Xi Jinping in piazza Venezia

Potenziare l’attrattiva dell’offerta turistica capitolina sul mercato cinese, attraverso campagne di marketing mirate per una promozione capillare della ‘destinazione Roma’ nel Paese del Dragone. E’ l’oggetto del ‘Memorandum of Understanding’ siglato oggi da Carlo Cafarotti, assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma, e Jane Jie Sun, Chief Executive Officer Director di CTrip, colosso cinese leader tra le On Line Travel Agency (OLTA), ai Musei Capitolini.

“L’intesa – della durata iniziale di un anno, rinnovabile in termini di cooperazione fra le parti – pone le basi di una sinergia fra Roma e Shanghai. Nel dettaglio, CTrip utilizzerà i suoi canali ufficiali e la sua piattaforma web per lanciare e direzionare l’offerta turistica di Roma in Cina, veicolando contenuti, foto, video e altro tipo di materiale promozionale”, spiega Palazzo Senatorio.

“Il Memorandum of Understanding siglato con CTrip è parte integrante di una risposta analitica alla domanda turistica cinese: nel 2018 il monitoraggio dei flussi ha fatto registrare un picco di visitatori cinesi del +10,60% in fatto di arrivi e del +10,10% di presenze, evidenziando decise preferenze per gli itinerari della storia, dell’arte e del food. Di qui l’importanza di stabilire una cooperazione attiva con il mercato di riferimento”, dichiara Carlo Cafarotti.

“Roma Capitale ha ospitato anche le cerimonie di sottoscrizione di intese commerciali tra CTrip e Regione Toscana, Regione Umbria, Sea Aeroporti di Milano, Federturismo, Fiavet, Confindustria Alberghi, Fondazione Italia Cina, Unindustria, Trenitalia e Convention Bureau di Roma e del Lazio”, spiega sempre il Campidoglio.

Anche dal governo si lavora nella direzione di potenziare lo scambio turistico tra i due Paesi. “Oggi abbiamo iniziato a lavorare in vista del 2020 – ha detto il ministro del turismo e delle politiche agricole Gianmarco Centinaio – che sarà un anno importante perché segna i cinquant’anni dell’inizio delle relazioni diplomatiche fra l’Italia e la Cina”.

Centinaio questa mattina a Roma ha incontrato nella sede del ministero il suo omologo cinese Luo Shugang, con il quale ha siglato una lettera d’intenti per la promozione del turismo sostenibile.

“Vogliamo festeggiare questo anniversario importante – spiega Centinaio – lanciando l’anno dei rapporti turistici e culturali fra l’Italia e la Cina. Inizieremo a lavorare in questa direzione. Ci siamo confrontati su quelle che sono le esigenze dei turisti cinesi quando vengono in Italia, la necessità di fornire anche dei servizi più à la carte per i turisti che scelgono l’Italia, e poi il rapporto tra forze dell’ordine italiane e quelle cinesi, rafforzando la presenza di polizia cinese nei nostri siti turistici. Abbiamo confermato la volontà di proseguire con queste operazioni, attraverso la firma di questo documento ufficiale importante dopo anni sul turismo fra i due Paesi”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
20859 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014