torna su
15/04/2021
15/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Juncker: Europa preoccupata per Italia, serve crescita

Ma Conte: “Il rallentamento economico era previsto”. Mentre sull’immigrazione, il numero uno della commissione Ue parla di grave peso per i nostro Paese e inviata a una “solidarietà più articolata”

Avatar
di Redazione | 2019-04-2 2/04/2019 ore 12:20

Europa preoccupata per il regresso dell’economia italiana, Roma deve fare sforzi supplementari per la crescita. E’ il messaggio netto rivolto al premier Conte dal numero uno della commissione Ue, Jean Claude Juncker, che riconosce però come in materia di immigrazione l’Italia sia gravata da un pesante fardello, e serva per questo una solidarietà più articolata.

“Il rallentamento economico era previsto”, ha chiarito Conte, assicurando che sul Def, “l’impalcatura non cambia” rispetto allo scenario concordato con Bruxelles. E ha poi annunciato che in settimana conta di approvare il decreto crescita “con misure in grado dare impulso a crescita effettiva e potenziale”.

Sui migranti, secondo Conte, se non cambia la condivisione della responsabilità, il coordinamento delle guardie costiere non serve. Intanto Confindustria replica a Matteo Salvini: “Chiediamo incontri per fare proposte, non favori”.

Oggi il premier ha incontrato anche il presidente dell’Ocse, Gurria, che aveva bocciato la misura ‘Quota 100’, uno dei provvedimenti simbolo di questo governo.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
25291 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014