torna su
23/09/2019
23/09/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Libia, 800mila migranti pronti verso Italia e Ue

A lanciare l’allarme il premier Fayez al-Sarraj che chiede aiuto contro Haftar. Anche per Onu sua azione è un “golpe non un’operazione antiterrorrismo”

Avatar
di Redazione | 2019-04-15 15/04/2019 ore 16:00

Il premier libico Fayez al-Sarraj photo credit Air Force Tech. Sgt. Brigitte N. Brantley licenza CC https://bit.ly/1jq641c

“Fate presto”, il peggioramento della situazione in Libia potrebbe spingere “800mila migranti e libici a invadere l’Italia e l’Europa”. E in questo enorme numero di migranti ci sono anche criminali e soprattutto jihadisti legati all’Isis. Lo sostiene il premier libico Fayez al-Sarraj, in un’intervista pubblicata dalle edizioni online di Corriere e Repubblica.

Sarraj ringrazia l’Italia per la mediazione e il sostegno per la pace in Libia. “Siamo di fronte a una guerra di aggressione – dice – che potrà diffondere il suo cancro in tutto il Mediterraneo. Italia e Ue siano unite nel bloccare la guerra di aggressione di Haftar, un uomo che ha tradito la Libia e la comunità internazionale”.

Anche l’Onu è contro Haftar: “Non sta compiendo un’operazione anti-terrorismo, ma un colpo di Stato”, dice l’inviato speciale in Libia Ghassan Salamè.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
21104 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014